Un’altra opera realizzata a Firenze è l’Adorazione dei Magi, incompleta perché troppo lento. È importante perché fa vedere il suo approccio, su una base color seppia disegna la figura con tante linee poi inizia a stendere i colori. Una particolarità è che usava una serie di velature di colore, che consentiva di ottenere le sfumature. Il tema è l’arrivo dei Magi, ma la sacra famiglia è collocata in un ambiente insolito, in stretto contatto con la natura. Usa una posa piramidale dei personaggi, in modo da creare una figura tridimensionale. Dietro è rappresentata l’umanità che si agita come per una notizia sconvolgente. Sullo sfondo c’è da una parte una sorta di battaglia, dall’altra dei ruderi che stanno ad indicare cosa c’era prima dell’arrivo di Cristo, inoltre ci sono due alberi: alloro, simbolo del trionfo del bene sul male; palma, si trova lungo una prospettiva visiva, simbolo del sacrificio. È importante l’inizio dell’indagine dei sentimenti, che si percepisce dai movimenti delle persone, inoltre si nota una circolarità di sentimenti attraverso il rimando di sguardi e di gesti, la Madonna guarda il bambino, che si tende verso i Magi.

A Milano realizza una tra le opere più importanti:

L’Annunciazione, in cui si osserva l’influenza fiorentina ma con delle novità. Infatti c’è un ambientazione esterna, in un giardino signorile, con influenze classiche. L’angelo è appena arrivato, le ali danno la sensazione che si sono appena fermate, ciò è reso anche dal fatto che non ci sono contorni definiti. Nel paesaggio c’è la prospettiva aerea ed un elemento che ricorre spesso, ovvero l’ambiente montuoso, che sembra si ispiri alle Alpi Apuane (si trovano nella zona di Pisa, Carrara, sono picchi rocciosi molto particolari) che sono sfumate. Inoltre si deve notare che le figure sono collocate in natura, resa alla Botticelli, con cura botanica delle erbe e dei fiori; la natura inizia ad avere la stessa importanza della rappresentazione del uomo.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email