J.lee di J.lee
Ominide 1094 punti
Questo appunto contiene un allegato
Michelangelo - Cappella Sistina scaricato 95 volte

Volta della Cappella Sistina - Michelangelo

L’opera è in gran parte religiosa, dal momento che descrive scene rappresentanti Dio e anche altri personaggi citati nei libri sacri. E' un genere di pittura rinascimentale e rappresenta un ciclo di affreschi compiuto appunto da Michelangelo: la scena più famosa è sicuramente quella della Creazione di Adamo, dove troviamo raffigurato a destra Dio Padre in volo sorretto da numerosi angeli ed è avvolto da un manto rosaviolaceo che si gonfia al vento, richiamando il contorno di un cervello, segno di sapienza e razionalità. A sinistra Adamo, disteso, si solleva attratto dalla potenza vitale che si sprigiona dalla mano destra di Dio. I due neppure si toccano, solo le loro dita si sfiorano, al centro della composizione, stagliandosi contro un cielo chiarissimo. Il tema iconografico principale è la presenza di Dio, visto come centro del potere e della razionalità. Il segno è molto preciso e raffinato, Michelangelo cura molto bene i particolari dei corpi. Realizza corpi perfetti, atletici, proporzionati, vi è infatti l’utilizzo di linee miste. La pittura è decisamente uniforme e particolareggiata, infatti per mettere in risalto i corpi l’autore usa molti dettagli. Il tempo e il fumo delle candele avevano offuscato i colori ma grazie alla restaurazione del 1990 sono tornati in vita. Sono usati colori accesi e mutevoli distribuiti con grande libertà di accostamenti. Sono presenti delle ombre, e in quest’ultime si notano dei cambiamenti da parte dei colori. Lo spazio in cui sono dipinte le scene, tratte dal libro della Genesi, è una volta in cui gli arconi e la cornice ripartiscono la superficie centrale in nove riquadri. L’autore vuole mettere sicuramente in risalto la figura di Dio nella sua grandezza e onnipotenza e lo descrive come fulcro della ragione. Inoltre Michelangelo nella realizzazione dei corpi cerca sempre di mirare al bello e lo si nota anche dai corpi nudi disegnati. Usa come simbolo, ad esempio, il fatto che la figura di Dio sia praticamente avvolta da un cervello.


Autore: Michelangelo Buonarroti.
Titolo: Volta della Cappella Sistina.
Data: 1508 - 1512.
Collocazione: Città del Vaticano, Cappella Sistina.
Tecnica e materiali: Affresco.
Dimensioni: 13 x 36 m.
Committenza: Commissionata da Giulio II.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email