Ominide 149 punti
Questo appunto contiene un allegato
Michelangelo - Volta della Cappella Sistina (2) scaricato 0 volte

La Volta della Cappella Sistina di Michelangelo Buonarroti


L’arte è l’incontro inatteso di forme e
spazi e colori che prima si ignoravano.
(Fabrizio Caramagna)

La Cappella Sistina è stata costruita tra il 1475 e il 1483 per volere di Papa Sisto IV, infatti, è proprio da quest’ultimo Papa che essa prende il nome. Le pareti della Cappella tra il 1481-82 sono state affrescate da Pietro Perugino, Sandro Botticelli, Domenico Ghirlandaio, Cosimo Rosselli, Luca Signorelli con le rispettive botteghe, che includevano il Pinturicchio, Piero di Cosimo e Bartolomeo della Gatta.
Nel 1508 il Papa Giulio II delegò a Michelangelo Buonarroti ad affrescare la Volta della Cappella Sistina, sostituendo quindi l’affresco stellato di Pier Matteo d’Amelia.
Il 10 maggio del medesimo anno il Michelangelo inizia ad aggiustare i ponteggi, ove quest’ultimi saranno tolti per la seconda volta il 31 Novembre del 1512, quando il Michelangelo sarà soddisfatto di tale opera; la dott. Ssa Pina Ragionieri afferma: << […]. Da quel momento il passato viene spazzato via d’un colpo. Si “spezzarono” tutte le raffinatezze artistiche del ‘400. Arrivando a una concezione spaziale e pittorica quasi tridimensionale, assolutamente innovativa>>.

Per affrescare la Volta della Cappella Sistina il Michelangelo impiega circa quattro anni ed utilizza la tecnica dell’affresco.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email