tt7t7 di tt7t7
Ominide 1306 punti

Tempietto di San Pietro in Montorio - Bramante


Si tratta di uno degli esempi più significativi dell’architettura rinascimentale. Gli elementi peculiari sono la pianta centrale, la ripresa dell’architettura romana antica, la ricerca di proporzionalità e del rapporto geometrico fra le parti.
Si trova a Roma e fu realizzato da Bramante. Venne commissionato dal re di Spagna. Venne progettato probabilmente nel 1502. Vuole celebrare il martirio di San Pietro. Ebbe subito molto successo.
Si tratta di un tempietto monoptero e periptero. Il corpo cilindrico ha una muratura scavata da nicchie profonde e decorate con conchiglie. Le paraste sono la proiezione delle colonne del peristilio sulla muratura portante. Il peristilio è formato da un colonnato tuscanico rialzato su dei gradini. Sopra c’è una trabeazione con un fregio decorato a triglifi e metope. Le dimensioni interne ridotte ricordano più un naos. Infatti, non aveva la funzione pratica di accogliere molti fedeli, ma era un luogo puramente simbolico e commemorativo. Le alte e profonde nicchie interne ospitano le statue degli evangelisti, mentre quella di San Pietro si trova sull’altare. Il pavimento è a tessere marmoree policrome. La cupola poggia su un tamburo ornato da lesene. Secondo i progetti iniziali il tempietto avrebbe dovuto trovarsi al centro di un cortile circolare, in modo che ne venisse evidenziata la perfetta simmetria e sottolineata la centralità del tempio stesso. Sarebbe stato attorniato da un portico a sedici colonne. In questa maniera si sarebbe stati costretti a osservarlo da vicino. Così ci sarebbe apparso più imponente e massiccio di quanto in realtà non fosse. Sotto è collocata la cripta circolare, che probabilmente è il resto di un edificio preesistente. Il modello a pianta centrale rappresenta la realtà divina e il cosmo. C’è una forte presenza di rapporti geometrici semplici. Le metope sono decorate con motivi a tema liturgico. Sopra, la trabeazione è balconata e con una balaustra. A suo tempo, il tempietto funse da modello per l’architettura rinascimentale di quel periodo. Esemplifica lo studio che Bramante aveva fatto riguardo l’architettura classica, studio compiuto appunto a Roma.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email