sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Sandro Botticelli-

Alessandro Filipepi, meglio conosciuto come Sandro Botticelli, poiché lavorò da un orafo soprannominato Botticello, fu un importante pittore del XV secolo.
La sua formazione iniziò presso il sopra citato orafo, per poi proseguire presso la Bottega di Filippo Lippi, dove entrò in contatto anche con Leonardo da Vinci; visto che ottenne tante commissioni dovette aprire una propria Bottega.
Lavorò all’interno della Cappella Sistina e successivamente realizzò due grandi opere: la Primavera e la Nascita di Venere; queste sono le prime opere dove vengono realizzate pitture riguardo narrazioni mitologiche e non più elementi divini.

-La Primavera-

La Primavera è un Dipinto a tempera su tavola di Sandro Botticelli ed è considerato il suo grande capolavoro.
Probabilmente l’opera fa riferimento ad un passo dell’Asino d’Oro di Lucio Apuleio, quello del Giudizio di Paride.

L’ambientazione del Dipinto è particolarmente scura per mettere in risalto le figure delle donne.
La lettura del Dipinto va fatta da destra verso sinistra; a destra troviamo Zefiro (Dio del Vento dell’Ovest), che cinge tra le sue braccia Cloris, che scappa dalla sua presa, trasformandosi in Flora (la donna alla sinistra di Cloris; Flora è la personificazione della primavera), poi vi è Venere (Dea dell’Amore e della Bellezza), che è posta all’interno di un arco di mirto per farne richiamare l’attenzione; vi è poi Cupido bendato, che scocca una freccia verso le tre grazie (Bellezza, Castità ed Amore); poi vi è Mercurio, che col caduceo allontana le nubi dell’ignoranza (Mercurio simboleggia l’intelligenza).
L’opera venne realizzata per Lorenzo di Pierfrancesco de’ Medici, uomo non particolarmente raffinato e colto, e per questo motivo Botticelli introduce nell’opera Venere e Mercurio, in modo da invitarlo ad acculturarsi e a raffinarsi.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità