• Colonnato di piazza San Pietro (1657), commissionato da Papa Alessandro VII: le opere architettoniche di Bernini sono davvero grandi. Si va dall’enorme Baldacchino, comunque un arredo interno, all’immenso Colonnato di piazza San Pietro. Il colonnato è di 284 colonne e di 88 pilastri disposti su quattro file. Sopra ogni colonna vi è un enorme capitello tuscanico e tutti questi sorreggono l’architrave che a sua volta sorregge una cornice marmorea. La copertura (tetto) è a capanna, come nei templi classici. Sulla gronda (parte terminante del tetto) (in prossimità della balaustra) vi sono collocate, verso la piazza, 162 gigantesche statue di santi. Il colonnato ha la forma di un ellisse e si congiunge alla basilica vaticana tramite due ali laterali tra di loro vistosamente divergenti. Se fossero state parallele la basilica di San Pietro sarebbe sembrata prospetticamente più lontana e quindi quasi distaccata dal resto della piazza. Con la divergenza, l’effetto ottico è ribaltato e addirittura la basilica sembra essere più vicina alla piazza ellittica. Il Colonnato assume anche un valore simbolico: essendo San Pietro la madre di tutte le chiese, doveva accogliere apertamente tutti i Cattolici per confermarli nella Credenza, gli Eretici per riunirli alla Chiesa, gli Infedeli per illuminarli alla Fede. I rami curvi del collonato sembrano infatti un grande abbraccio al fedele che, camminando, osserva prospettive sempre diverse, come se fosse in una scena teatrale. Nei disegni, il Bernini voleva costruire un “terzo braccio” che chiudeva l’ellisse e permetteva l’ingresso attraverso due varchi. Così il fedele entrava e scopriva con progressivo stupore la vastità della piazza e della basilica. Bernini utilizza elementi classici, ma va oltre, perché li assembla secondo regole nuove, non classiche, ma barocche: le architetture non sono solo pensate in se stesse, ma per adattarsi anche allo spazio circostante. Il Baldacchino da elemento di arredo diventa un’architettura e il Colonnato da architettura diventa un elemento di arredo. Il Barocco di Bernini è l’espressione più alta di incontro ed equilibrio tra città reale e città ideale. Il Barocco in Bernini è una nuova Classicità.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email