Genius 31094 punti
Nel 1585, Bologna, il pittore Ludovico Carracci insieme ai due cugini Agostino e Annibale, anch’essi pittori, fondano l’Accademia del naturale e del Disegno che più tardi prenderà il nome di Academia degli Incamminati. Di per sé questo fatto non sarebbe rilevante perché dalla seconda metà del XV in poi, sorgono molte accademie e circoli letterari in cui si discute di letteratura, di filosofia e di arte, secondo la mentalità dell’uomo rinascimentale che vuole sempre rendersi conto delle cause fondamentali dell’attività umana.
Tuttavia, l’Accademia dei Carracci ha avuto un notevole peso nella storia della pittura italiana perché ha dato luogo ad una corrente artistica ben precisa. Pur studiando a fondo il passato, con una preferenza per i pittori veneti, soprattutto il Correggio, essi mostrano anche interesse anche per un ritorno alla grande arte rinascimentale con lo scopo di superare il manierismo e recuperare i valori rinascimentali andati persi.

Comunque, la loro accademia era diversa dalle comuni “botteghe”. Infatti, senza trascurare l’abilità pittorica, all’interno dell’Accademia, si trattava di lettere, di arte e di scienze, e ci si interscambiava continuamente teoria e pratica. Per esempio, il celebre anatomista Lanzoni, dava lezioni di anatomia e Agostino Carracci si occupava di filosofia, di matematica, di geometria e di prospettiva. A questo si aggiungeva un continuo esercitarsi, senza sosta, nel disegno. Si può quindi affermare che l’Accademia dei Carracci era una scuola di tipo moderno in cui si cercava di dare al pittore una grande professionalità e contemporaneamente una cultura di base completa, obiettivo, che del resto, era già presente nel Rinascimento, con l’ideale di uomo completo.
Occorre aggiungere che i tre Carracci, pur lavorando uno accanto all’altro e pur scambiandosi pareri e consigli, in realtà, dal punto di vista artistico dimostrano una personalità ben diversa
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email