Gauguin viaggiò tra Europa, Sudamerica e Oceania, alla continua ricerca di una vita e semplice e di libertà. Come ogni postimpressionista, ebbe inizi impressionisti, ma se ne distaccò successivamente per la sua sensibilità alla pittura giapponese(lo si può vedere nel quadro “L’onda”) e per il Cloisonnisme, la tecnica che consiste nel contornare le figure con linee nere, caratteristica dei suoi quadri, che molto ricordano le vetrate gotiche.
Caratteristiche tecniche:
• Utilizzo dei colori primari
• Campitura piatta ed uniforme
• Uso dei colori in modo EMOZIONALE
• Recupero della bidimensionalità e abbandono dei valori spaziali e delle sfumature
• Cloisonnisme
• Antinaturalismo (alberi rossi ecc)
• Sintetismo, in antitesi ai neoimpressionisti

“Cristo giallo”

Il quadro raffigura delle donne bretoni ai piedi della statua di Cristo. Si possono ben riscontrare tutte le caratteristiche riportate sopra. In particolare, il sintetismo è dato dall’essenzialità del paesaggio.

“Come? Sei gelosa?”

L’opera è tratta da un fatto che visse in prima persona. Nelle due fanciulle il contrasto è visibile per il colore e la forma: sono una il rovescio dell’altra e una è più chiara, l’altra più scura. Si nota un antinaturalismo.
I volti e i corpi son trattati sinteticamente. Al fondo, a sinistra, una frase esplicativa (il titolo del quadro). Tra le due si evidenzia infatti un muto colloquio.

“Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?”

Ricorda molto un fregio, perché è più lungo che alto. I bordi superiori recano la firma e la data di esecuzione su un fondo oro: l’impressione che voleva dare era quella di un affresco rovinato disegnato su una parete (che potrebbe ricordare l’arte di Ravenna).
Elenco dei principali significati simbolici, da destra verso sinistra:
• la nascita, rappresentata dal bimbo
• la maturità, data dalle giovani donne
• la vecchiaia, rappresentata da una vecchia
• altri eventuali significati sono indicati nella lettera che lasciò per spiegare l’opera
• al centro si distacca la figura eretta di un giovane, unico elemento maschile, che coglie un frutto. È l’immagine più luminosa e ad essa si attribuiscono vari significati. Potrebbe essere la giovinezza o il peccato. Alcuni ritengono che potrebbe anche rappresentare la ricerca di una sintesi tra la religione occidentale, e quindi il giovane sarebbe Adamo, e quella orientale, espressa con l’idolo alla sua destra.

Poiché il quadro è stato fatto prima di un tentativo di suicidio, nulla esclude che sia il suo testamento spirituale.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email