Il cubismo

Cubismo: (1907) Demoiselle d’Avignon di Picasso
-già con l’espressionismo l’arte era passata dal piano della rappresentazione a quello dell’azione creativa.
-per picasso la natura è diversa dalla pittura ed essa dunque si svincola dalla realtà.
-la realtà è scomposta in piani e volumi elementari, vengono rappresentati contemporaneamente più momenti diversi
-l’arte si era ridotta alla subordinazione alla finalità produttiva, il cubismo nasce come risposta per mutare le condizioni alienanti del presente.
-negazione della prospettiva, del rilievo e dei rapporti tonali
-ripresa dell’arte africana (testa di donna, picasso)
-picasso ricerca nell’arte africana la società spontanea non contaminata, stiramento dei volti e scomposizione dei volumi.
-non più 3 dimensioni della geometria euclidea, ma una quarta come insieme delle3.

-pittura come strumento conoscitivo dell’intelletto
-superamento soggettivo dell’oggettività
-picasso e braque
-1 fase. cubismo analitico: scomposizione oggetti quotidiani secondo i piani che lo compongono
colori con tonalità neutra, riorganizzazione dello spazio pittorico.
2 fase. cubismo sintetico (1912\13) (juan gris):
-ricomposizione dei piani in nuovi oggetti fantastici con autonomia propria
-colori anti naturalistici
poiché troppo vicini all’astrattismo—>papiers colles e collages:
-(natura morta con sedia impagliata, picasso) aggiunta materiali eterogenei e anche numeri e lettere->collegamento con la realtà. (le quotidien, violino e pipa. braque)

Cezanne, precursore del cubismo.
-le nuove scoperte scientifiche volevano superare il positivismo impressionista.
-cezanne si distacca dal probabilismo ed episodismo dell’impressionismo, ed è un precursore di disegno rigido, meno sentimentale, e recupero forma e struttura,
-improvvisazione—>realtà strutturale.
quadro= colore più forma, forma riconducibile a sfera cono o cilindro, per rappresentare la realtà bisogna avere più punti di vista.

Les Demoiselles d’Avignon: (1907)
-1 quadro cubista-5 prostitute-semplificazione delle geometrie dei corpi-lo spazio smaterializzato in piani geometrici.-smaterializzazione della natura morta-annullamento differenza tra contenuto e contenitor- i volti si rifanno alle maschere africane-volumi come legno scavato-percezione della realtà non visiva ma mentale- rappresentazione non ciò che si vede ma ciò che si conosce dell’oggetto- in alcune persone vediamo due o più lati come se vi girassimo attorno.

Guernica: (1937)
-atto d’accusa contro la guerra-accusato dal nazismo di arte degenerata-rappresentazione del bombardamento- il colore (vita) viene abbandonato per scala di grigi-3 fasce verticali- ambientazione contemporaneamente interna ed esterna-fusione cubismo analitico e sintetico-tutto è movimento-figure deformi e brutte come rappresentazione della bruttezza della guerra.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email