Ominide 1040 punti

Georges Braque è un pittore e scultore francese che, riconoscendo la grandezza del cubismo di Picasso, fonda con lui tale movumento.
Il cubismo ha 3 fasi: protocubismo (si rappresentano case, alberi ecc.), cubismo analitico (si analizza in maniera ancora più metodica l’oggetto rappresentato) e cubismo sintetico (si mettono alcuni frammenti di elementi che si vogliono rappresentare sparpagliati nell'opera.
Kahnweiler è un collezionista. Nel cubismo analitico si intravede l’oggetto secondo canoni reali ma il resto è scomposto fino a farlo diventare astratto. Ci sono indizi che fanno capire chi è il protagonista del dipinto. Spezzando l’immagine si vede il volto, con anche i baffetti. Si vedono le mani giunte, un po’ come la Gioconda, in una posizione di stallo. Abbiamo in mezzo dei simboli, degli oggetti che gli appartengono (una bottiglia, una scultura, l’orologio che portava al panciotto, un bicchiere ed altro). Gli indizi dicono anche molto su di lui, come ad esempio che è una persona ricca. Sopra c’è anche una libreria con dei libri. Il dipinto è monocromatico, con il colore che va dal grigio al marrone. Si scompone l’immagine e si spargono gli indizi nel dipinto (cubismo analitico).

Braque realizza un'opera simile, chiamata "Il portoghese", in cui non si vede il volto del soggetto ma la chitarra, i giornali e l’insegna del locale dove si trova. Ci sono delle lettere intorno.
Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email