Ominide 1061 punti

Le Corbusier


Le Corbusier è svizzero. Passa il resto della sua vita a Parigi. Quando dipinge in stile un po’ cubista si firma con un altro nome rispetto a quello dell’architetto. “Le corbu” significa il corvo. È un personaggio particolare, molto rigido. È per certi versi il contrario di Wright. Arriveranno però alla stessa deduzione finale. Egli si muove in Europa tra le due guerre. Questa riflessione lo porta a pensare che l’Europa va ricostruita dopo la guerra e bisogna realizzare cose minime, sfruttando al meglio gli spazi. È molto razionale. Inventa la cosiddetta casa domino: l’unione tra la domus romana e l’innovazione. Usa la pianta libera, uno dei suoi primi postulati. Mette i 5 punti della nuova architettura moderna in un libro: gli edifici su pilastri, pianta libera (la planimetria può essere flessibile, senza pareti portanti), tetto giardino (tetto piano con la natura nell’abitazione), facciata libera e finestratura a nastro (se la pianta è libera i pilastri sono leggermente arretrati rispetto alla facciata, che non è portante posso aprire le finestre come voglio; le finestre a nastro sono tutte continue). La sua ispirazione è l’ordine, la praticità ma l’armonia dell’architettura classica.

Villa Savoye

Savoye lavora in una compagnia di assicurazioni. L’edificio è rialzato. Al piano terra ci sono le scale e il garage. Al primo piano c’è l’appartamento, con un giardino pensile. Si sale e si va ad un solario sul tetto.
L’edificio non si integra nella natura; si alza rispetto ad essa; la ripropone sul tetto e le finestre aprono su di essa, ma l’edificio richiama la sua differenza.
Gli arredi e le architetture sono minimi.
Attualmente è un museo.

Unitè d'habitation


Dopo la seconda guerra mondiale la Francia è in fase di costruzione. Le Corbusier viene chiamato per realizzare l’Unitè d’habitation. Il sogno di Le Corbusier è utopico: sogna un palazzo dove le persone vivessero lì e avessero tutti i servizi. Non sono solo appartamenti: all’interno c’è l’asilo nido, la palestra. Gli spazi sono sfruttati al meglio.
Gli appartamenti sono ad un piano e mezzo; c’è uno spazio a doppia altezza. C’è uno studio della sezione verticale. L’ultimo piano ha la piscina comune. C’è l’uso del colore nelle varie partiture.
Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email