Ominide 29 punti

Giotto - Vita e Opere in Anni


1267: si suppone che sia nato, dato che non si hanno certezze di quando sia nato.
Frequenta la bottega del Cimabue.
1288 Giotto accompagna il maestro a Roma.
Tra il 1288 e il 1292 si trova ad Assisi, dove Giotto si occupa della decorazione della chiesa Superiore si San Francesco.
Giubileo 1300 - Roma, Giotto lavora nella Basilica si San Giovanni in Laterano.
In questo periodo la sua pittura ebbe il massimo splendore e la fama.
Giotto apre una Bottega.
1301-1304 Rientra a Firenze, dove si ipotizza che sia capo di una bottega.
In questo periodo dipinse il Polittico di Badia (Galleria degli Uffizi) e, in virtù della fama diffusa in tutta l'Italia, venne chiamato a lavorare a Rimini e Padova.
1306 è a Padova. Lavora nella cappella degli Scrovegni, considerata un capolavoro della pittura del Trecento.
Con questi affreschi Giotto racconta le storie della Madonna e di Cristo.
Dopo Padova si mosse verso Ravenna, Bologna, Verona e Rimini.
Tra il 1306 ed il 1311 fu di nuovo ad Assisi per eseguire gli affreschi della zona del transetto della Basilica inferiore
Dal 1311 in poi vive a Firenze. In questo periodo lavora alle Cappelle dalle famiglie famose poste nella chiesa di Santa Croce: la Peruzzi e la Bardi.
1313 è di nuovo a Roma, per dipingere il portone dell'antica basilica di San Pietro
1327 s'iscrive all'arte dei medici e degli Speziali.
Tra il 1328 e il 1333 Lavora a Napoli alla Corte dei D'Angiò.
1334 fu nominato Capomastro dell'Opera del Duomo, inizia i lavori per la costruzione del campanile del Duomo, non riesce a finirlo perché muore nel gennaio 1337.
Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email