blakman di blakman
VIP 9176 punti

Cimabue - La Maestà di Santa Trinita

Cimabue è l'innovatore della pala mariana rispetto all'iconografia bizantina. La conquista della tridimensionalità spaziale è evidente nella Maestà di Santa Trinita (1290 circa), dipinta per l'omonima chiesa fiorentina: il trono ha una struttura architettonica imponente e scorciata in profondità, che funge da base per tutti i personaggi. Cimabue cerca di rendere con naturalezza i volumi del corpo della Vergine, benchè la presenza delle lumeggiature (rilievo dato alle parti più luminose attraverso colori più chiari) bizantine tenda ancora ad appiattirli; il viso sorridente dialoga con l'osservatore e il rapporto fra la Madre e il Figlio è tratteggiato con tenerezza. Nelle arcate del basamento vi sono i profeti Geremia e Isaia, Abramo e il re David; gli angeli, umani e dolci, sono disposti secondo lo schema bizantino, ma non appaiono più uno sopra l'altro, bensì scalati in profondità.

Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017