Ominide 3784 punti

Arte gotica - Nascita e caratteristiche


Intorno al XII secolo l’arte romanica sembra estinguersi. In questo periodo in una piccola regione nel nord della Francia, l’Île-de-France, nacque una nuova corrente artistica: l’arte gotica. In quest’area geografica, così fertile e ricca, è molto importante la figura dei monaci cistercensi, che finanziarono la costruzione di bellissime cattedrali per dimostrare il crescente potere della Chiesa. Proprio qui, in Francia, si affermò la cosiddetta arte barbarica. Essa è così chiamata perché non si ispira a forme artistiche precedenti, ma è completamente innovativa ed è lo specchio di una società che vuole cambiare. Proprio il nome “gotico” deriva dalla popolazione barbarica dei Goti. Ciò che ha spinto in questo periodo a creare questa nuova forma d’arte è la necessità della Chiesa di manifestare la propria magnificenza e la nascita delle Monarchie Nazionali. Gli edifici vengono sviluppati in altezza: essi hanno lo scopo di accentuare all’infinito la spiritualità. Le caratteristiche dell’arte romanica vengono completamente eliminate con la nascita dell’arte gotica: alle mura massicce, tipiche delle Chiese romaniche, vengono sostituite pareti esili. L’arte gotica è raffinata, elegante ed esuberante. Lo sviluppo di questa nuova corrente artistica coinvolge tutta l’Europa ad eccezione dell’Italia. La prima città che ospita questa nuova forma d’arte è Saint Denis. Per la costruzione degli edifici gotici viene utilizzato un sistema di architettura mescolato all’attuale studio dell’ingegneria. In questo periodo nasce infatti l’ingegneria progettuale. L’architettura gotica è un’architettura ingegneristica che serve a far mantenere l’edificio nel tempo, a differenza del periodo precedente in cui gli edifici venivano costruiti senza un progetto ben preciso, ma tramite l’esperienza tramandata di generazione in generazione. Gli edifici gotici, sviluppati elaboratamente in altezza, presentano molte finestre. Anche il secondo registro delle cattedrali gotiche è interamente rivestito da finestre, dunque non vi è più il matroneo. Il senso della spiritualità che per l’arte romanica era favorito da luoghi chiusi e tenebrosi, per l’arte gotica è incentivato da spazi grandi e luminosi.
Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email