Ominide 13147 punti

Sono passati quasi 2.000 anni da quando il Colosseo, il più grande anfiteatro del mondo, uno dei simboli di Roma, fu inaugurato, alla presenza dell'imperatore Tito. Sugli spalti del grande ovale (alto 50 m, lungo 188 m e largo 156 m) c'era una folla di 50.000 persone che assisteva agli spettacoli: quel giorno ci fu persino una finta battaglia navale. I personaggi più illustri avevano i posti a.. bordo campo.
Il Colosseo si chiama così perché nelle vicinanze c'era un "colosso", un'enorme statua in bronzo dell'imperatore Nerone. Nel Medioevo, quando Roma non era più la "capitale del mondo" il Colosseo andò in rovina. La città è ancora oggi famosa non solo per gli innumerevoli monumenti di epoca romana, ma anche per le altre testimonianze artistiche di ogni epoca. Ricordiamo: la lupa di Roma, la leggenda dice che i gemelli Romolo e Remo, fondatori di Roma, furono allattati da una lupa. Erano stati abbandonati in un cesto sul fiume Tevere, ma il destino volle che il generoso animale li salvasse. La scalinata di Piazza di Spagna (così detta perchè dal 1600 vi si affaccia la sede dell'ambasciata spagnola) costruita nel 1723 per salire alla splendida chiesa di Trinità dei Monti. A Roma ricordiamo anche i sette colli: Palatino, Capitolino, Quirinale, Viminale, Esquilino, Celio, Aventino.

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email