tt7t7 di tt7t7
Ominide 1295 punti

Policleto, Diadumeno: volume e significato


Volume

Il Diadumeno ha un volume molto accentuato, in particolare nel busto e nella testa. Infatti, i chiaroscuri del busto esaltano i muscoli e ci fanno percepire la loro volumetria molto forte. In particolare i pettorali sono molto accentuati. La testa invece ha una volumetria minore, ma comunque percepibile, grazie ai chiaroscuri più marcati che evidenziano i particolari del viso, quali bocca, naso e occhi. Anche i capelli sono molto risaltanti. Infatti, i chiaroscuri morbidi e armoniosi esaltano le ciocche dei capelli e danno una maggiore volumetria alla testa. In particolare si nota un rigonfiamento della chioma nella parte soprastante la benda. Nella parte inferiore invece abbiamo un volume che è meno accentuato. Infatti, le gambe si presentano molto omogeneamente e solo in corrispondenza delle ginocchia e dei polpacci, possiamo vedere dei chiaroscuri molto lievi che evidenziano i muscoli. La veste appoggiata al tronco ha un volume molto forte e contrastante rispetto all’opera. Infatti, il suo panneggio è evidenziato da chiaroscuri che sono molto marcati e dalla forte alternanza di luci e ombre. I chiaroscuri, nella figura umana, risaltano alcuni particolari anatomici, quali i muscoli del busto, i genitali e, nella testa, la bocca, il naso, gli occhi, le orecchie e i capelli, mentre nella veste sono molto forti e accentuati.
La luce è un elemento poco attendibile nella scultura, ma possiamo notare che, nella figura umana, è distribuita in modo abbastanza omogeneo, in quanto ci sono linee abbastanza marcate solo in corrispondenza del busto e della testa, mentre è catturata dalla veste, dove la forte alternanza di luci e ombre conferisce un volume forte e contrastante.

Significato del volume

Il volume marcato dei muscoli vuole farci percepire la forza che corre nel corpo dell’atleta, ma soprattutto si capisce l’intento dell’autore di riprodurre in modo più realistico possibile l’opera, con la costante ricerca di una bellezza perfetta. Le linee che evidenziano i muscoli ci fanno percepire la loro forte volumetria, in quanto si vuole esaltare la figura umana perfetta dell’atleta. Anche nel viso i particolari molto curati ed esaltati dai chiaroscuri si avvicinano alla realtà. Nei capelli invece abbiamo un volume morbido ed armonioso, che ci fa percepire il senso di dinamismo, oltre che a conferire maggiore volume. I chiaroscuri ci fanno percepire la tensione dei muscoli e, insieme alla posizione degli arti e del busto, conferiscono un senso di movimento all’opera, in quanto l’atleta è colto durante l’atto di cingersi la benda al capo.
Nella veste, invece, abbiamo un volume molto marcato, evidenziato dai panneggi. Anche in questo caso non abbiamo un senso di immobilità, ma di dinamismo, in quanto le pieghe sinuose conferiscono alla veste il senso del movimento.
Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Policleto - Analisi del Doriforo