blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Il giardino dipinto della Villa di Livia scaricato 5 volte

Il giardino dipinto della Villa di Livia

La pittura di giardino è un genere amatissimo nella decorazione di case e ville fra l'età augustea e il I secolo d.C. Uno degli esempi maggiori è rappresentato dagli affreschi che decorano il ninfeo sotterraneo della Villa di Livia,la moglie di Augusto. L'immagine del giardino non è inserita in un contesto architettonico ma occupa tutta la parte. In primo piano è dipinto uno steccato, alle spalle del quale corre una balaustra in marmo bianco, che separare un viale dal giardino lussureggiante. Al centro la balaustra forma una nicchia che accoglie un albero; in alto alcune rocce evocano l'apertura di una grotta. Lo spettatore, all'interno del ninfeo, doveva dunque immaginare di vedere il giardino stando all'interno di una grotta. Il giardino oltre la balaustra è disorganizzato e corrisponde all'immagine dei paradeisoi, giardini di tipo persiano. Esso contiene ogni genere di piante e fiori, dipinti con un'abilità che rivela conoscenze botaniche, e molti animali, uccelli in particolare. Dietro ai fiori un fondo azzurro, pur evocando il cielo sereno, denuncia la natura ingannevole del paesaggio. L'idea di una grotta aperta sul giardino richiama gli allestimenti delle sale da banchetto delle ville romane del tempo, rispetto alle quali il ninfeo doveva aggiungere la frescura che gli derivava dalla sua collocazione sotterranea.

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove