pser di pser
Ominide 5819 punti

IL COLOSSEO O ANFITEATRO FLAVIO

L’anfiteatro flavio o Colosseo venne inaugurato nell’80 a.c. dall’imperatore Tito ed era stato realizzato in seguito alla distruzione a causa di un incendio della struttura precedente. Il nome con cui è più comunemente designato, Colosseo, è dovuto al fatto che anticamente era stato costruito accanto alla statua di Nerone rappresentato come Sol Invictus, chiamata Colossus. Esso è il primo monumento a Roma concepito in scala monumentale ed è costituito da una successione di sessanta arcate con la sovrapposizione di tre file di colonne, ognuna delle quali presenta uno stile architettonico diverso: nella prima fila troviamo l’ordine dorico, in quanto era quella che poteva sopportare meglio il peso di tutta la struttura, chiamato anche tuscanico, perché i romani lo avevano conosciuto grazie ai loro frequenti contatti con gli Etruschi, chiamati in latino appunto Tusci, nella seconda lo ionico e nel terzo il corinzio.

Nel Colosseo vi sono anche due elementi decorativi molto singolari: le lesene o paraste, a forma di parallelepipedo, e le semicolonne, attaccate ai pilastri portanti degli archi. Il Colosseo aveva una capacità di circa 50.000 posti ed era sormontato dal velarium, un insieme di tende che servivano per proteggere gli spettatori nelle calde giornate estive. L’arena del Colosseo era in legno e quindi non si è conservata, mentre invece si sono conservati tutti i meccanismi che permettevano ai gladiatori di entrare in scena. I posti più vicini all’arena erano riservati ai personaggi di maggiori spicco della città, mentre via via che si saliva trovavano spazio i posti per i comuni cittadini

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email