Ominide 121 punti

L'arte vascolare

sono oggetti in terra cotta come vasi, tazze e crateri che erano i contenitori più diffusi ed in uso.
L'argilla veniva cotta a 980/990 gradi per questo assumeva il caratteristico rossatro.
La tecnica iniziale era quella a colombino in cui un rotolino a forma cilindrica, viene avvolto, in modo tale da ottenere la forma desiderata.
Poi si iniziò ad usare il tornio da vasaio, inventato da dedalo, ed è formato da una piattaforma rotante su un perno che permette di realizzare manufatti regolari con spessore sottile ed uniforme.
Forme canonizzate: vennero fissate delle forme fisse in base alla funzione degli oggetti.
Il vaso era formato da:
- orlo
- ansa (manico)
- collo
- spalla
- ventre
- piede

Esempi di forme canonizzate

- anfora= piede stretto, corpo espanso, presenta delle spalle dove si trova un collo alto, si conclude con una bocca circolare e presenta delle anse.
funzione= contenitore di liquidi.
- cratere= piede stretto, ventre espanso, svasato verso l'alto, senza spalle e collo.
funzione: usato per mescolare l'acqua e il vino da bere durante i banchetti.
- orinocoe= piede stretto, ventre ampio, ansa verticale(si prende con un mano), bocca trilobata con tre curve. funzione= contenitore per il vino che si pone a tavola.

Ceramica geometrica(età di formazione)


- sono presenti forme geometriche combinate tra loro come triangoli, cerchi, rombi, quadrati, losanghe, scacchi, svastiche.
- decorazioni antropomorfe e zoomorfe semplificate.
Dall'VII secolo la decorazione si espande su tutta la superficie dei vasi.

Ceramica a figure nere (VII-530 a.C.)


- raffigurazioni nere sullo sfondo rossiccio, in modo tale da farle risaltare.
- guadagnano spazio le scene figurative con soggetti spesso mitologici e diminuiscono i motivi geometrici, si usano i graffiti
- vasi rituali
-sono firmati per dare importanza all'oggetto: una firma è del ceramista, colui che decora, l'altra è del ceramografo, colui che modella.

Ceramica a figure rosse (530 a.C.-IV secolo a.C.)


- figure rosse sullo sfondo nero: si colora con la vernice nera lo sfondo, lasciando vuote le figure, così appaiono rosse.
- dettagli realizzati con il pennello.
- linee modulate, cioè variate.
- le figure non sono più piatte.

Inoltre ci sono i vasi funerari che si trovano nelle necropoli e si utilizzava il rito dell'incenerazione, cioè un processo in cui i defunti venivano cremati e poi le ceneri venivano raccolte in urne fittili.

Poi venivano interrate a circa un metro di profondità.
Veniva posto un lastrone di pietra, dove poggiava una tavoletta in cui si poneva o l'anfora per le donne o il cratere per gli uomini.
Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email