Ominide 1161 punti

Pittura su vasi a figure rosse o nere

La Ceramografia è un'arte che consiste nel pitturare i vasi.
Inizialmente i Greci dipingevano i loro vasi con disegni astratti o disegni riguardanti la natura, col tempo la ceramografia si è evoluta e sono nate due tipi di pitture su vasi:
-a figure nere, in cui vi erano i personaggi raffigurati col colore nero, il dipinto veniva graffito per fare i particolari con uno strumento a punta metallica. Questo tipo di pittura non consentiva però una rappresentazione accurata;
-a figure rosse, che nacque dopo quella a figure nere, lo sfondo era nero e i personaggi erano di colore rosso. Per fare i particolari si utilizzava un pennellino e ciò rendeva il tutto molto più accurato.

Esempi

Per quanto riguarda la pittura a figure nere vi sono due importanti esempi: il Vaso di Exechis e Achille e Aiace che giocano ai dadi.
Il vaso di Exechis raffigura una scena violenta, in cui Achille sta per trafiggere Pentesilea, mentre lei cerca di difendersi. Vi sono inoltre dei canoni egiziani: Pentesilea è rappresentata con la pelle chiara, com'era solito fare per le donne, mentre Achille con la pelle nera, per lo stesso principio.
Achille e Aiace che giocano ai dadi rappresenta appunto questa scena di gioco fra i due guerrieri, in cui vi è il chiasma grazie alle loro lance, si possono vedere bene tutte le loro dita dei piedi. Vi è una certa armonia anche grazie alla presenza dei loro scudi di profilo.
Come esempio di pittura a figure rosse vi è Il sonno e la morte che trasportato Sarpedonte. Il sonno e la morte stanno trasportando il corpo di Sarpedonte, il figlio di Zeus morto in battaglia, vi è inoltre al guardia Ermes. Vi è armonia ed equilibrio per la precisa posizione dei personaggi.
Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email