Ominide 1161 punti

Arte cretese


L'arte cretese aveva una funzione politica religiosa e rappresentava spesso la natura, con la presenza di colori vivaci.
Una delle arti più praticate dai cretesi era la ceramografia, cioè la pittura sui vasi. Essa presentava tre stili:
-stile di kamares, vi è una pittura astratta, ricca di linee curve e spirali, le ceramiche sono sottili. Si diffonde durante il periodo protopalazziale.
-stile naturalistico, è uno stile basato sulla natura e si diffonde durante il periodo neopalazziale;
-stile di palazzo, viene sempre dipinta la natura ma con più rigidità. Questo è dovuto al difficile periodo che stavano passando i cretesi, causato dall'attacco da parte dei micenei.
Per quanto riguarda invece la pittura in generale dei cretesi vi è un importante opera: il gioco del toro. Vi è raffigurato un tipico gioco antico. Ci si metteva dietro al toro, per poi saltare, piroettare su se stessi in aria e cadere dalla parte opposta, cioè davanti all'animale. Vi sono tre persone che indicano le tre fasi dell'azione.
Un'opera invece famosa nell'ambito della scultura è la dea dei serpenti. Ktonte (Tonte) è la divinità del sottosuolo, o dea dei serpenti, ed è raffigurata con il seno scoperto, con un gatto sulla testa e con dei serpenti nelle mani. La sua sensualità allude alle antiche veneri.
Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email