Sapiens 7563 punti

L’arco di Tito - descrizione

L’arco trionfale è una delle poche opere architettoniche romane che non ha una funzione pratica, bensì simbolica. Esso simboleggia la gloria, la memoria ed i valori da tramandare. Derivato dall’arco etrusco-ellenistico, nella sua forma più semplice presenta un basamento su cui si aprono uno o più archi, chiamati fornici , di solito, è arricchito da colonne o semi colonne ed è sormontato da un timpano. Durante il regno di Augusto, ne sorsero ben 17.
L’arco di Tito più che un arco trionfale è un arco commemorativo, destinato a celebrare la gloria dell’imperatore Tito da poco scomparso, fatto erigere dal successore e fratello Domiziano. L’arco di Tito, completato entro la fine del I secolo, a prima vista sembra inserirsi nella linea del tipo di arco nato sotto Augusto, in realtà esso ne rappresenta un’evoluzione che attraverso il periodo della dinastia flavia porterà l’arte romana ad un abbandono dei moduli classici. Infatti si nota un nuovo gusto coloristico ricercato dalla presenza di colonne corinzie affiancate all’arco, leggermente incassate, alcune scanalate ed alcune lisce. I due rilievi collocati all’interno del fornice, commemorano un corteo trionfale avvenuto nel 71 d.C.. Vi si rappresenta il bottino saccheggiato dall’esercito romano a Gerusalemme ed in particolare il candelabro a sette bracci e l’incoronazione dell’imperatore Tito vittorioso che avanza sul carro trionfante.

L’importanza artistica dell’arco di Tito è data da una nuova concezione dello spazio, visibile nei bassorilievi. In essi si figure non sono poste tutte in modo parallelo al fondo ed emergenti da in piano perfettamente piatto. Qui le figure sono di un rilievo diverso e sui dispongono lungo un arco convesso verso lo spettatore; invece il piano di fondo è concavo per dare l’illusione delle spazio reale con caratteristiche tridimensionali. Da notare anche la mescolanza fra personaggi reali e personificazioni allegoriche

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Metti mi piace per copiare
Sono già fan
oppure registrati
Consigliato per te
Maturità 2018: come si fa il saggio breve? La guida completa