Scheda di lettura dell’opera


Dati anagrafici


Titolo: Anfora 804 oppure Anfora del dípylon
Autore: anonimo, ceramista ateniese
Data: 750 a.C circa
Collezione originaria: Necropoli del Dípylon, Atene
Collezione attuale: Atene, Museo Archeologico Nazionale

Componente operativa


Tecnica: Ceramica dipinta
Materiale: Ceramica
Dimensioni: altezza 155 cm

Componente figurativa


Linea: retta, spezzata, netta, geometrica, decorativa, stilizzata, sintetica (: la linea non è particolareggiata)
Linea di forza: linea che congiunge i manici dell’Anfora e le linee di vernice nera

Colore: sono presenti due colori: la pittura nera e il colore ocra della ceramica
Luce: è determinata dalla la vernice nera che spicca sul colore della ceramica chiaro e luminoso

Spazio: bidimensionale: i disegni decorativi sono privi di profondità.
Volume: bidimensionale

Movimento: statico (prevalenza di linee verticali e orizzontali).

Composizione: equilibrata.
Funzione: funeraria, celebrativa e di segnacolo per una tomba a incinerazione della necropoli di Dípylon (l’Anfora era posta sopra la tomba per segnalarla).
Significato: raffigurare una scena di esposizione sul letto funebre di una figura femminile.

La parte finale dell'Anfora è completamente nera e priva di decorazione perché era posta sotto terra e quindi non visibile.

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email