La società egizia


La società egizia aveva una struttura gerarchica : cioè era divisa in classi sociali piuttosto rigide. In cima alla scala sociale c'era il faraone, gli egizi credevano fosse figlio degli dei ; era adorato e venerato come un dio e il suo compito era mantenere in ordine il proprio paese e aveva il potere assoluto -religioso-civile-militare-su ogni cosa e persona, colui era affiancato da due funzionari tra cui il più importante era il “visir”.
Sotto di loro troviamo i sacerdoti e i scribi; i sacerdoti sapevano leggere e scrivere e si dedicavano totalmente alla vita religiosa e potevano organizzare riti religiosi, anche senza la presenza del faraone, mentre il grosso della amministrazione dello stato era svolto dai scribi avevano il compito di registrare i tributi e scrivevano documenti al servizio del visir. I scribi meno importanti, trascorrevano la loro vita come scrivani e segretari, mentre i più capaci e importanti controllavano il commercio lungo le frontiere.
In seguito troviamo i soldati che nei periodi di guerra difendevano il proprio popolo mentre nel tempo di pace sorvegliavano il paese e venivano impiegati nei grandi lavori idraulici, i soldati provenivano dalle famiglie ricche, cioè dei nobili. In guerra stavano su carri e comandavano le truppe che combattevano ai piedi dei carri.
Sotto di loro c' erano i mercanti e gli artigiani, gli artigiani erano suddivisi in: vasai-conciatori di pelle-cestai-fabbri-muratori-orafi ; questi artigiani producevano prodotti che i commercianti scambiavano con gli altri popoli.
Nel piano inferiore della classe sociale egizia, troviamo i contadini : l' agricoltura era l' attività praticata dalla maggior parte della popolazione egizia , quindi si può dire che i contadini erano la vera ricchezza dell'Egitto, essi procuravano : cereali lino verdure e papiro. Ma come spesso accade erano i più poveri e sfruttati. I contadini avevano anche il compito di coltivare i terreni che appartenevano sia ai nobili che al faraone.
All'ultimo gradino della piramide c'erano i schiavi . Per i primi secoli della civiltà egizia i schiavi non esistevano , in seguito i prigionieri di guerra venivano sfruttati come schiavi : non avevano praticamente valore , erano la proprietà del padrone e potevano essere venduti o scambiati con qualsiasi altro animale da lavoro. I schiavi venivano impiegati dai lavori più umili e faticosi.

fine

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Storia Egizia, riassunto