Ominide 1909 punti

i protagonisti della nostra vicenda sono Marco Antonio, Ottaviano Augusto e Marco Emilio Lepido e le coordinate temporali coprono il periodo fra il 26 novembre del 43 e il 31 dicembre 38 a.C. per poi prolungarsi di altri cinque anni. Dopo un colloquio privato nacque un accordo a tre della durata di cinque anni, Si trattava del Secondo Triumvirato che ebbe un carattere ufficiale a differenza del primo, infatti fu formalmente riconosciuto dal Senato con la legge Titia ( con la quale venne creata una nuova magistratura dei triumviri rei publicae constituendae consulari potestate ovvero dei triumviri per la costituzione dello stato con potere consolare). Il patto prevedeva che Ottaviano rimanesse a Roma e governasse le province occidentali, Marco Antonio quelle orientali e Lepido l'Africa. Furono anche redatte delle nuove liste di proscrizione contro gli oppositori di Cesare che portarono alla confisca dei beni all'uccisione di un gran numero di senatori ed equestri, tra cui Cicerone. In effetti, dopo la morte di Cesare, Cicerone aveva assunto un ruolo di primo piano. Il suo obiettivo politico era chiaro: contando sull'appoggio di Ottaviano, intendeva ricostituire un partito senatorio. Sul versante opposto stava Antonio, nel frattempo diventato il leader dei popolari: e contro di lui Cicerone si scagliò con forza, pronunciando alcune delle sue orazioni più violente, le Filippiche.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email