Ominide 16919 punti

Scienziati ed artisti nella Grecia

I Greci hanno dato un grande contributo allo sviluppo culturale di tutta l’umanità. Nelle nostre scuole si studia ancora oggi ciò che scoprirono i matematici greci, come Pitagora ed Euclide, e ciò che dissero i grandi filosofi, come Socrate, Platone e Aristotele. Greco fu il più grande medico dell’antichità: Ippocrate. Molti nomi di malattie e di medicine sono di origine greca. Anche oggi vengono rappresentate le opere teatrali di antichi autori greci come Eschilo ed Euripide. Artisti di tutti i tempi si sono ispirati alle meravigliose opere di architetti e scultori greci, come Fidia, che costruì e ornò il Partenone, e Mirone, di cui ci è rimasta una copia del famoso Discobolo. Ancora greci, come Erodoto, furono i primi veri storici e geografi che descrissero con precisione gli avvenimenti e i popoli del loro tempo. Archimede e altri scienziati greci inventarono una serie di congegni meccanici: dall’antenata delle moderne macchine a vapore alle macchine belliche, come la catapulta a torsione (con corde ritorte) e gli specchi ustori (per incendiare le navi nemiche utilizzando il calore del Sole). Ma la maggior parte delle loro macchine meravigliose, come erano chiamate dalla gente del tempo, non ebbero un’applicazione pratica; furono adoperate solo quelle belliche: tutte le altre non furono utilizzate perché in Grecia e in tutto il mondo antico c’era un largo uso di una macchina molto più economica e perfetta: lo schiavo. Commedia: opera allegra, divertente; Tragedia: finale tragico, drammatico.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email