pexolo di pexolo
Ominide 10532 punti

Imperatori Vespasiano e Tito


La lex de imperio Vespasiani, che conosciamo in modo frammentario conferita dai Comizi Curiati, stabiliva e formalizzava le prerogative dell’imperatore nei termini di un regime assoluto; di Vespasiano si ricorda anche il risanamento delle finanze pubbliche, il contenimento delle spese e il recupero di terreni pubblici illegalmente occupati da privati: in quest’azione si colloca anche il terreno occupato dalla domus aurea, che pure non era privato. In molti casi i terreni recuperati furono venduti al miglior offerente; Vespasiano fondò la dinastia flavia perché gli successero i due figli Tito e Domiziano. Il primo, Tito (79-81 d.C.), è passato alla storia come deliciae humani generis (delizia del genere umano) per una serie di azioni che valsero questo soprannome: anzitutto egli divenne un modello di imperatore che, diversamente da quanto avevano fatto Cesare ed Antonio, sapeva anteporre le esigenze dell’impero ai propri sentimenti; egli aveva cooperato insieme al padre, eletto dalle legioni in Giudea, a reprimere la rivolta giudaica (una delle tante rivolte che avevano sconvolto la Palestina dal 66 al 70), in una occasione si era innamorato di Berenice, una principessa giudaica bella e colta come Cleopatra (che aveva fatto temere ai Romani che si sarebbe creata una situazione analoga a quella vissuta con Cesare ed Antonio), ma Tito antepose ai suoi sentimenti gli interessi dello Stato e non sposò la donna che amava. Il secondo atto che gli valse questo soprannome fu il modo in cui riuscì ad impegnarsi nel soccorrere le popolazioni colpite dalla catastrofica eruzione del Vesuvio, nel 79 d.C., che provocò la morte di tanti cittadini di Pompei ed Ercolano, seppelliti dalla coltre di lapilli, cenere e lava che si sprigionò dal Vesuvio. (Questa ci permise di scoprire moltissime cose sulla vita quotidiana nell’impero romano) Lo stesso Plinio il Vecchio, lo zio di Plinio il Giovane e comandante della flotta stanziata nel Miseno, incuriosito da questo prodigio in quanto scienziato non si allontanò con la fretta dovuta con la flotta e quindi morì anch’egli.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017