Sapiens 7580 punti

I Romani e la marina militare


Fino al IV secolo a.C., i Romani non ebbero una marina militare vera e propria. Essi usarono per la prima violta le navi da guerra nel 338 a.C., quando, conquistata Azio, portarono a Roma le prue (= rostra) di alcune navi nemiche per appenderle come ornamento della tribuna del Foro da cui gli oratori erano soliti arringare il popolo. Per questo motivo, tale tribuna veniva chiamata “rostra”. Fu soltanto la prima guerra punica che rese necessaria la costruzione di una flotta militare potente, in grado da tener testa a quella cartaginese. La prima grande battaglia navale avvenne a Milazzo, nel 260 a.C. in cui Cartagine fu sconfitta e con essa iniziò la conquista del Mediterraneo che i Romani chiamarono orgogliosamente “Mare nostrum”.
Inizialmente le navi romane imitavano quelle etrusche, poi quelle greche ed infine quelle cartaginesi ed illiriche. Tuttavia, i Romani apportarono un’importante modifica: il “corvus” o “harpago”. Si trattava di un ponte levatoio girevole che permetteva ai soldati (=classarii) di andare all’0arrembaggio della nave avversaria dopo che quest’ultima era stata affiancata e agganciata dal robusto arpione del “corvus”. In questo era come se la lotta avvenisse sulla terra ferma, una modalità in cui le truppe romane erano molto esperte. Le navi più pesanti erano anche munite di torri (= naves turritae) che permettevano di s cagliare materiale bellico dall’alto. Dai Cartaginesi, i Romani imitarono le navi quadriremi e quinqueremi a cui, tuttavia, ben presto furono preferite le biremi, perché più agili e veloci. Fu proprio con le biremi (chiamate anche “liburnae” perché usate dai Liburni, un popolo illirico dedito alla pirateria) che Augusto sconfisse le pesanti navi da guerra dui Antonio e Cleopatra presso il promontorio di Azio, nel 31 a.C. Esistevano anche le “naves speculatorie” o navi da ricognizione, molto leggere e veloci.
Tutte le navi erano fornite di rostri, una specie di robusto sperone di ferro a tre punte, che serviva per speronare e squarciare le fiancate delle navi nemiche.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Metti mi piace per copiare
Sono già fan
oppure registrati
Consigliato per te
Test Medicina 2018 Cattolica: tutte le info utili