Sapiens 9134 punti

Il cursus honorum

Con il termine “cursus honorum” si indicava la carriera da percorrere, stabilita per legge, per diventare magistrato. Occorre, però, fare una precisazione: con il termine “magistratus” i Romani indicavano tutte le cariche pubbliche elettive e le persone che le ricoprivano, mentre oggi il termine “magistrato” è comunemente usato come sinonimo di “giudice” e con il termine “magistratura” si indicano la funzione e l’ordine dei giudici.
Le caratteristica della magistratura ordinaria era duplice: collegialità e temporaneità; questo significa che ogni incarico era esercitato almeno da due colleghi e per un tempo limitato, di solito due anni.
Esistevano due tipi di magistrati: i maggiori e i minori.
I maggiori, detti anche “curuli” (da “sella curulis”, seggio pieghevole su cui essi si sedevano quando esercitavano la loro funzione), eletti dai comizi centuriati (assemblee di cittadini divisi per censo), erano: il pretore, il console, e il censore

I minori, eletti dai comizi tributi (assemblee di tutti i cittadini), erano: il questore, l’edile curule, l’edile plebeo ed il tribuno della plebe
Tutti questi erano magistrati ordinari; in particolare circostanze venivano anche nominati dei magistrati straordinari, come il dittatore che aveva poteri eccezionali.
In un primo tempo, le magistrature erano riservate soltanto ai patrizi, poi, dopo lunghe lotte sociali, anche i plebei ottennero la possibilità di accedere a tutti gli incarichi pubblici. Potevano aspirare alla magistratura chi era in possesso dei requisiti seguenti:

    essere cittadino nato libero
    essere in possesso di tutti i diritti civili (cives optimo iure)
    aver servito nell’esercito per almeno dieci anni
    aver compiuto 25 anni (dopo Silla, il limite di età fu portato a 30 anni)

La carriera comprendeva, nell’ordine, i seguenti gradini: questura, edilità, pretura, consolato e quindi censura.
Chi era stato tribuno della plebe non poteva accedere alle magistrature maggiori.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email