Ominide 1144 punti

I molti volti della crisi romana

Caracalla e gli ultimi imperatori della dinastia dei Severi morirono assassinati per mano dell’esercito, così che ormai, i militari decidevano chi doveva regnare. Per cinquantanni furono le legioni a scegliere gli imperatori, ma così facendo, la situazione peggiorò, perché i diversi comandanti entrarono in competizione. Fu proprio questo uno degli elementi più notevoli della crisi del III secolo: un peggioramento generale riguardante la struttura e le basi dello Stato romano. Si venne così a creare una situazione di anarchia: una situazione in cui nessuno governava e garantisse l’ordine.
I vari comandanti iniziarono a combattere tra di loro, causando il panico nella popolazione e svuotando ulteriormente le casse statali. Per questo motivo gli storici chiamano questo periodo l’epoca dell’anarchia militare.

L’anarchia e le invasioni barbariche ebbero effetti disastrosi: Massimino il Trace ottenne importanti successi contro i Germani, ma lo sforzo militare andava sostenuto con nuove tasse che i cittadini romani non volevano più pagare. Anche per questo, Massimino intraprese una persecuzione contro i cristiani, i beni che venivano confiscati servivano per riempire le casse dello Stato. Si trattò della prima persecuzione sistematica dei cristiani: per la prima volta vennero perseguitati per essere cristiani.
Massimino però non poteva contare sull'appoggio del Senato: anche l’aristocrazia senatoria era stata danneggiata dall'aumento delle tasse.
Prima in Africa e poi in Italia si scatenò una rivolta contro Massimino, che venne ucciso dai suoi stessi soldati.
L’economia era ormai in crisi:
- Le campagne si impoverivano e i contadini non riuscivano più a sopportare la pressione fiscale: le tasse aumentavano continuamente e molti cittadini si davano al brigantaggio;
- I prodotti agricoli scarseggiavano a causa delle guerre e costavano sempre di più;
- La condizione di generale insicurezza rese difficile il commercio.
Il III secolo fu un’epoca di crisi anche dal punto di vista spirituale. Ma più successo di tutti ebbe il cristianesimo che offriva a tutti gli uomini la promessa di una vita felice nell'aldilà, così da conquistare sempre più fedeli.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email