Xenium di Xenium
Ominide 412 punti

Riassunto sul Mesolitico

Viene descritto il periodo del Mesolitico. Lo sviluppo della cultura del tardo Paleolitico fu interrotto dai mutamenti climatici e ambientali avvenuti alla fine dell'ultima glaciazione. Circa 14.000 anni fa, infatti, in Europa i ghiacciai si ritirarono verso nord lasciando il posto a foreste, laghi, acquitrini; in Africa il Sahara, ricco di vegetazione, si trasformò in deserto a causa del nuovo clima torrido e secco; il Vicino Oriente, invece, fu interessato da un clima più mite, con precipitazioni stagionali che favorirono la crescita di cereali e legumi selvatici, tra cui il grano, l'orzo, i piselli, le lenticchie.
Questa nuova fase della Preistoria, alla quale è stato dato il nome di Mesolitico, ebbe una durata diversa nelle varie regioni della Terra. Nel Vicino Oriente, dove ben presto si iniziò a praticare l'agricoltura e l'allevamento, si protrasse infatti per due o tre millenni; in Europa, invece, dove l'uomo continuò a vivere di caccia, pesca e raccolta, durò almeno fino agli inizi del III millennio a.C.

Il Mesolitico fu caratterizzato dall'industria microlitica, ovvero dalla produzione di manufatti in selce di piccole dimensioni, per lo più punte di frecce fissate con mastici vegetali su supporti di legno. Tale produzione ebbe origine in seguito all'avanzata delle foreste, che costrinse i mesolitici a modificare i sistemi di caccia. Infatti, gli animali di grossa taglia dei grandi spazi aperti si ridussero o scomparvero del tutto, mentre le renne migrarono verso la Russia, la Scandinavia e la Siberia, seguite da numerose tribù di cacciatori. Tutto ciò favorì la diffusione di una nuova arma, l'arco - la prima "macchina" inventata dall'uomo - che permetteva di colpire a distanza, nei boschi e nei punti obbligati di passo, la piccola selvaggina alla quale ora necessariamente si dava la caccia.
Inoltre, i mesolitici si insediarono anche in zone lacustri e fluviali prima evitate e qui impararono a usare la fiocina, basando l'alimentazione sulla pesca. Nei nuovi ambienti di vita, scavando tronchi d'albero con asce di pietra, costruirono le prime barche e le palafitte. Queste originali abitazioni erano unite alla riva per mezzo di ponticelli formati da assi di legno, che venivano tolti in caso di pericolo.
Risalgono al Mesolitico anche l'addomesticamento del cane, della pecora e della capra, e la mietitura del grano e dell'orzo - cresciuti allo stato selvatico - con rudimentali falcetti.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email