Habilis 5252 punti

Le guerre puniche e l’espansione nel Mediterraneo


1. Su che cosa si basava la potenza cartaginese?
La potenza cartaginese si basava sul commercio, su una flotta navale molto potente e su di un esercito composto da mercenari che venivano retribuiti molto bene.
2. Perché Roma intraprende una guerra per distruggere Cartagine?
Perché Cartagine era una città molto potente, più potente e ricca della stessa Roma.
3. Qual è l’occasione della prima guerra punica?
L’occasione è data dalla rivolta dei Mamertini, soldati mercenari a servizio di Siracusa. Siracusa era una città della Sicilia alleata di Cartagine. I Romani ne approfittano e per aiutare i Mamertini entrano in guerra contro Cartagine
4. Come si conclude la 1.a guerra punica?
La prima guerra punica si conclude con la vittoria dei Romani. Cartagine deve cedere a Roma la Sicilia. la Sardegna e la Corsica. Viene deciso anche che Cartagine non potrà estendere il proprio dominio in Spagna ,oltre il fiume Ebro.
5. Che cosa erano i corvi? A che cosa servivano?
I corvi erano una specie di ponti di legno con un uncino. Quando la nave nemica si avvicinava, il corvo veniva abbassato e l’agganciava. In questo modo, i Romani potevano combattere come sulla terra ferma e occupare la nave degli avversari.
6. Quali territori annette Roma alla fine della 1.a guerra punica?
La Sicilia, la Sardegna e la Corsica
7. Che cosa fa scoppiare la seconda guerra punica?
La seconda guerra punica scoppia perché Cartagine attacca la città spagnola di Sagunto, alleata di Roma.
8. Che azione intraprende Cartagine per vincere Roma?
Per vincere Roma, Cartagine decide di combattere sul territorio della penisola italiana e sorprende i Romani arrivando dalle Alpi.
9. Da chi era comandato l’esercito cartaginese?
Da Annibale
10. Che cosa succede nel 216 a.C.?
Nel 216 a.C. l’esercito cartaginese sconfigge i Romani a Canne, nelle Puglie
11. Che azione intraprende Roma per battere Cartagine?
Roma invia un esercito su due fronti: in Spagna e in Africa
12. Che cosa successe a Zama, nel 202 a.C.?
A Zama, Roma sconfisse Cartagine
13. Quali territori entrarono a far parte del dominio romano dopo la 2.a guerra punica?
Tutti i territori che Cartagine possedeva in Spagna passano sotto la dominazione romana
14. Quali altre condizioni dovette accettare Cartagine dopo lo sconfitta della 2.a guerra punica
Cartagine deve accettare di non far guerra a nessun stato senza l’autorizzazione dei Romani.
15. Quale fu l’occasione che fece scoppiare la 3.a guerra punica?
I Cartaginesi non rispettano l’accordo fatto con Roma e attaccano la Numidia, alleato di Roma
16. Come terminò la 3.a guerra punica?
La 3.a guerra punica termino con la sconfitta dell’esercito cartaginese e Cartagine fu rasa al suolo. Il terreno fu cosparso di sale per evitare che in futuro nascesse una qualsiasi forma di vita.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze