Ominide 6604 punti

Grecia – Iloti e perieci

Un sistema come quello spartano, in cui i cittadini si dedicavano esclusivamente alle attività militari e politiche, poteva sopravvivere e funzionare solo se qualcun altro si occupava delle attività produttive. Questo compito era svolto, in posizione subordinata, dagli iloti. Gli iloti erano probabilmente i discendenti delle popolazioni locali – Messeni e Laconi – sottomesse dagli Spartani. Il significato del loro nome è incerto: forse voleva dire “i prigionieri”.
Gli iloti erano fose una specie di schiavi di proprietà della polis, assegnati ai singoli spartiati, dei quali coltivavano le terre. Non avevano alcun diritto politico ma potevano trattenere metà del raccolto, conservavano legami familiari e vivevano in piccoli nuclei. Gli iloti erano quindi un gruppo etnicamente compatto e questo li rendeva molto pericolosi. Per tale motivo gli Spartani esercitavano su di loro un controllo ferreo, basato sul terrore.

Un altro elemento costitutivo della società spartana era rappresentato dai perieci, letteralmente “coloro che abitano intorno”. Erano gente di origine dorica come gli Spartani, che però non avevano preso parte al processo di formazione della polis ed erano quindi rimasti in una posizione marginale. Vivevano in un centinaio di agglomerati periferici, situati soprattutto lungo le coste. Erano sottoposti a obblighi militari ma non prendevano parte alla vita politica. Quella dei perieci era dunque una posizione intermedia tra gli spartiati e gli iloti.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email