Sapiens Sapiens 12228 punti

Sparta


Situata nella parte meridionale del Peloponneso, chiamata precedentemente Laconia (X secolo) divenne la più grande polis greca per estensione territoriale e controllava indirettamente le altre polis con la sua superiorità militare. Questo le garantì l’autosufficienza alimentare e non rese necessario lo sviluppo del commercio. Conservatrice, militarizzata, la società spartana fece della guerra uno ragione di vita. Era dominata da:
Spartiati, classe dominante che esercitava la sua egemonia sulle altre classi sociali. Ogni spartiate, Discendente dei Dori conquistatori, aveva un lotto di terra che faceva coltivare dagli iloti, la legge vietava agli spartiati di lavorare la terra ed essi si dedicavano esclusivamente ai compiti di governo e di guerra (il più nobile degli impegni).
Perieci, “coloro che abitavano intorno”, vivevano in villaggi, si dedicavano al commercio, all’agricoltura, all’
Allevamento e all’artigianato. Erano uomini liberi, ma non godevano dei diritti politici ed erano tenuti a prestare il servizio militare.
ILOTI,erano i diretti discendenti delle popolazioni originarie del Peloponneso, ridotti in semischiavitù, Dovevano lavorare le terre degli spartiati in cambio di una parte del raccolto. Non godevano di diritti politici e potevano essere uccisi al solo sospetto di infedeltà o di insubordinazione, tuttavia venivano reclutati nell’esercito durante le guerre.

L’ordinamento politico


In origine Sparta era dominata da 2 re (diarchia) con carica ereditaria, poi Licurgo (VIII secolo) introdusse una forma di governo con 4 organi:
Apella, assemblea popolare formata da maschi con più di 30 anni,convocata una volta al mese per decidere sulla pace e sulla guerra, eleggere 5 magistrati (Efori), approvare o respingere le leggi presentate dalla Gerusia.
Gerusia, consiglio degli anziani, composto da 28 uomini con più di 60 anni, presieduta da 2 re, preparava le Leggi.
Eforato, magistrati, ispettori, con compiti legislativi, esecutivi e giudiziari. Controllavano che le leggi Venissero rispettate, vigilavano sul comportamento dei cittadini, convocavano l’apella e ordinavano la mobilitazione dell’esercito.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze