Ominide 15553 punti

Gli Ebrei

Gli ebrei erano dei pastori nomadi, di stirpe semitica. La loro vita era semplice e povera. A differenza degli altri popoli antichi, adoravano un unico Dio, col quale avevano stretto un patto di alleanza. La loro importanza non consiste nella potenza politica, nella forza ,militare o nell’attività economica, ma nella nobiltà ed altezza morale della loro concezione religiosa. La patria degli Ebrei è la Palestina, terra di montagne e colline aride, solcata dal fiume Giordano. Esso attraversa il lago di Genezareth e va a sfociare nel Mar Morto, che si trova a più di 300 m. sotto il livello del Mediterraneo. Lungo la costa, poco favorevole alla navigazione, si stende una stretta pianura assai fertile. In quella terra vegetano l’ulivo, la vite, la palma, il noce e altri alberi da frutta. Il clima è caldo e secco. La vita degli Ebrei: Gli antichi Ebrei erano pastori ed agricoltori. Prima di occupare la Palestina erravano di regione in regione in cerca di pascoli verdeggianti. L’artigianato era limitato alla tessitura, alla filatura, alla ceramica e alla lavorazione dei metalli. Le case degli Ebrei avevano aspetto modesto. La scultura e la pittura non ebbero, presso di loro, sviluppo alcuno, anche perché la religione vietava, al fine di impedire l’idolatria, di rappresentare Dio in forma umana. Non facevano distinzione tra patrizi e plebei; distinguevano, invece, nettamente l’ebreo dallo straniero. Gli schiavi erano trattati bene. I poveri erano protetti da apposite disposizioni di legge. Carovana di Semiti: notare l’abbigliamento, la barba e le armi che rappresentano fedelmente il costume e la vita quotidiana degli Ebrei nelle loro frequenti migrazioni in Egitto al tempo di Giacobbe.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Ebrei
Registrati via email