Ominide 4958 punti

Le classi dominanti non sono eterne


Le idee della classe dominante diventano anche le idee del popolo attraverso i potentissimi media, attraverso la pubblicità, attraverso i modelli proposti, gli stili di vita proposti ed imposti. Con tali strumenti si realizza l'azione di persuasione e di adesione alle idee della classe dominante. L'obiettivo è quello di catturare le giovani generazioni in formazione e coloro che sono più deboli psicologicamente canalizzandone le energie potenziali secondo gli interessi della classe dominante.
Il concetto di esistere è un concetto empirico, indica una cosa che nasce, esiste e muore. Non è esatto quindi dire che dio esiste poiché noi attribuiamo a dio delle caratteristiche che sono tipiche dell'esistenza umana. È più logica dire dio è. Il concetto di esistenza ci viene dal mondo esterno.
Anche il rapporto di relazione viene dal mondo esterno. Es. quando noi vediamo il lampo ci aspettiamo il tuono. Un bambino che non conosce la consequenzialità tra lampo e tuono non farà lo stesso ragionamento.
La relazione tra i fenomeni, quindi, non è un concetto innato ma ci deriva dall'esperienza.
Il concetto di esistenza intesa come rapporto e come relazione sottolinea che non esiste conoscenza senza relazione. Anche la relazione di causa ed effetto deriva dall'esperienza.
La filosofia del passato si è servita della relazione di causa- effetto per dimostrare l'esistenza di dio.
Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email