Ma_fack di Ma_fack
Ominide 1415 punti

Testi chiave del 700


Muratori, Sterile erudizione
Erudizione significa un allontanamento dell'ignoranza. L'erudito è quindi colui che ha faticosamente accumulato il sapere tuttavia non è detto che ciò porti alla sapienza. L'erudizione deve avere una ricaduta pratica e deve quindi essere in grado di interagire con il presente, in quanto storica. La storia viene quindi presa nel 700 come di forte importanza per l'attuale miglioramento e riforma dei costumi e delle istituzioni.

Alessandro Verri, Commerciare non è peccato
Egli si impegna nella risoluzione dei problemi posti dalla convivenza sociale in modo concreto. Inizialmente appoggia l'illuminismo ma nella maturità torna ad senso classico. In questo testo tratta il tema del commercio affermando che una nobiltà troppo oziosa e dissipata è destinata alla lunga a scomparire. Propone quindi un rinnovamento della nobiltà in modo da diventare nuovamente la classe dirigente in tutti gli ambiti. Coloro che avranno a cuore la carriera politica non avrà tempo di dedicarsi al commercio e quindi non si avrà l'accentramento del potere nelle mani di un unico uomo.

Beccaria, Nessuno tocchi Caino!
In questo testo Beccaria parla limitatamente alla pena di morte. Egli la considera come un evidente atto di coazione che nessuno può avere autorizzato per delega. Ciò porterebbe non ad una società contrattualistica ma basata su giochi di forza. Se si fa valere la pena di morte vale anche la schiavitù. Inoltre la pena di morte non è nemmeno pratica in quanto una pena dovrebbe portare al reintegro della persona criminosa.

Pietro Verri, Il piacere figlio d'affanno
E' un intellettuale i cui interessi sono rivolti sempre in senso pratico. Questo è un estrapolato del Discorso sull'indole del piacere e del dolore, che rappresenta il prodotto teoricamente più aderente al sensismo (ogni conoscenza deriva dalle sensazioni). Le uniche sensazioni positive sono quelle dolorose e il piacere è solo una cessazione del dolore. Il piacere consiste nella speranza di poter colmare il vuoto che opprime il nostro animo. L'assenza di speranza si configura come la condizione più dolorosa per l'uomo. Il brano in sé è incentrato principalmente sulla noia, che nella psicologia moderna diventerà un tema centrale. L'arte è una delle cure di questo appiattimento, tuttavia genera inquietudine. L'unica vera cura è la dedizione alla felicità del popolo, quindi non come ordine costituzionale ma morale.

Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email