gio9567 di gio9567
Ominide 805 punti

Giuseppe Parini: la vita


Giuseppe Parini nacqua a Bosisio (provincia di Como) nel 1729, da un umile famiglia. si diede agli studi e divenne sacerdote per ottemperare al desiderio della zia che gli aveva lasciato un eredità a patto che si facesse prete. Nello stesso anno in cui fu ordinato sacerdote egli divenne precettore della famiglia Serbelloni con i quali visse per otto anni. Egli ammirava e disprezzava l'aristocrazia. La ammirava per la raffinatezza e l'eleganza, mentre la odiava perchè al di sotto delle apparenze vi era la superbia, l'ipocrisia, l'ozio e l'ignoranza. Parini nella seconda metà del '700 appare come il rinnovatore della poesia italiana. Col Parini, infatti, la poesia ridiventa di tipo dantesco, ovvero polemica, realistica e ironica. Crescendo egli esce dal chiuso delle corti e si cala nel vivo delle società. Dell'illuminismo egli rifiuta l'ateismo, il materialismo, l'edonismo e tutti gli estremismi che portano alla violenza e all'offesa della dignità umana. I temi illuministici ai quali egli fa riferimento sono : l'uguaglianza tra gli uomini, il rispetto per la persona, il disprezzo per la nobiltà parassitaria ma soprattutto una voglia di rinnovamento , che, secondo il Parini, era un dovere umano che maturava attraverso il ragionamento. Egli viene considerato tra i poeti italiani più importanti e incisivi del '700.
Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email