Genius 17682 punti

Giuseppe Parini


Magon dij damm de Milan per i baronad de Franza


Testo


Madama, gh’hala quaj noeuva de Lion ?
Massacren anch adess i pret e i fraa
quij soeu birboni de Franzes, che han traa
la legg, la Fed e tutt coss a monton ?

Cossa n’è de colù, de quel Petion,
ch’el pretend con sta bella libertaa
de mett insemma de nun nobiltaa
e de nun damm tutt quant i mascalzon ?

A proposit : che la lassa vedè
Quel cappell là, che gh’ha d’intorna on vell:
eel staa inventaa dopo che han mazzaa el re ?

Eel primm, ch’è rivaa ? Oh bell ! Oh bell !
Oh i gran Franzes ! Bisogna dill, no gh’è
Popol che sappia fa i mej coss de quell.

Parafrasi


Il dispiacere di una signora di Milano per la prepotenza francese

Signora, ha qualche novità di Lione?
anch’essi ora massacrano i preti ed i frati?
quei suoi birboni di francesi, che hanno messo
la legge, la fede e tutto il resto a soqquadro?

Che cosa ne è di colui, di quel Jérôme Pétillon [sindaco di Parigi, coinvolto personalmente nella Rivoluzione],
che pretende con il suo bel concetto di libertà
di mettere insieme a noi facenti parte della nobiltà
e a noi dame tutti quanti i mascalzoni?

A proposito, mi faccia vedere
quei cappellini che portano un velo tutto intorno:
esso è stato inventato dopo che il re è stato ghigliottinato?

È il primo che è arrivato? Bello, proprio bello!
Oh questi straordinari francesi! Bisogna proprio dirlo, non c’è
un popolo che sappia fare cose migliori di loro!

Commento


Il sonetto, composto secondo lo schema tradizionale ABBA/ABBA/CDC/CDC, è redatto in dialetto milanese e questo è un fatto che pur essendo abbastanza insolito per un Parini così amante della cultura classica, si colloca all’interno del filone dialettale che più tardi ci condurrà fino a Carlo Porta. della Il sonetto è del 1793, l’anno in cui, in Francia vengono decapitati Luigi XVI e Maria Antonietta e riporta il discorso di un nobile milanese con la sua modista. Rilevante è la satira unita al gusto per gli aspetti leziosi e delicati della realtà L’ironia scaturisce dal contrasto fra le prepotenze e gli atti scellerati compiuti dai rivoluzionari francesi in quegli anni ed il nuovo modello di cappellino che è la cosa più grande realizzata a Parigi e che bisognerà assolutamente acquistare
Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email