Ominide 457 punti

Carlo Goldoni


- nacque il 25 febbraio 1707 a Venezia;

- farà del teatro un vero e proprio genere letterario. Fino al suo arrivo il teatro italiano era considerato di serie B ed era divenuto volgare perché l'unico obiettivo era quello di far ridere, di divertirsi; era caratterizzato dal genere della "commedia dell'arte" (era qualcosa di fisso: personaggi stereotipati e sempre gli stessi con determinate caratteristiche; recitavano con delle maschere; non c'era un testo scritto, solo un canovaccio).

- nel canovaccio vi era scritto solo ciò che doveva succedere nella rappresentazione, dipendeva quindi tutto dalla bravura degli attori (ogni sera lo spettacolo era diverso perché appunto non c'era un copione, improvvisavano); il pubblico non aveva particolari pretese o aspettative.

- con Goldoni cambia tutto, vi è una vera e propria riforma del teatro: abolizione delle maschere, introduzione del testo scritto.

- il suo è un teatro caratterizzato dal realismo (la società del tempo era protagonista del teatro, lui osservava la realtà e le persone vere del tempo, di qualsiasi classe sociale).

- la riforma si attuò in maniera graduale, avviandosi dal "Momolo cortesan" (1738).

- con le sedici commedie nuove del 1750 del teatro S. Angelo di Venezia (Medebach)la riforma poté dirsi compiuta.

- dal 1762 al 1776 vi fu il periodo francese di Goldoni.

Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email