Ominide 4479 punti

La riforma di Goldoni


Goldoni ha delle idee asistematiche,si tratta di una riflessione che si estende dal 1748 al 1787. Ci sono 5 direttrici fondamentali:
1) il rapporto tra teoria e prassi,mettendo in primo piano l'esperienza.
2) la realizzazione di commedie non partendo da testi antichi,ma da un atto creativo consapevole ed espresso dalla scrittura e non dai canovacci.
2) la considerazione dei pregi e dei difetti del personaggio e la moralizzazione dei contenuti.
3) la concezione realistica e naturalistica della commedia.
5)l'ispirazione al conservatorismo moderato,cioè non vuole stravolgere il teatro.
Goldoni afferma di essersi basato sul guardare e il fare,per acquisire esperienza. Qui è presente il suo personale illuminismo. Eli osserva i personaggi che si muovono nel suo mondo e li riproduce nel teatro. Il Mondo e il Teatro sono in qualche modo i suoi unici "libri" di studio.
Nonostante i vari successi Goldoni è straziato da lutti familiari e dalla depressione. Diviene poeta della corte francese di Parma ma l'anno dopo Carlo Gozzi inizia a contrastare i suoi esiti riformistici. Nonostante ciò compone vari capolavori secondo l'illustrazione satirica di deviazioni borghesi e l'attenzione per il mondo popolare. Nel 1762 si traferisce a Parigi,dove è visto con ostilità.
Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email