Elo1218 di Elo1218
Ominide 1492 punti

Alfieri – La tragedia “Il Saul”, “Le Rime”, “Il teatro” e “La Vita”


La tragedia: “Il Saul”


I capolavori tragici di Vittorio Alfieri sono Saul e Mirra.
Al 1782 appartiene il Saul. La fonte è il “Libro dei Re” della Bibbia, la vicenda si svolge durante la guerra fra Ebrei e Filistei. Re Saul si mostra sicuro della vittoria, ma un’angoscia prossima alla follia lo tormenta: infatti ha esiliato David, il cui aiuto sarebbe stato decisivo, poiché era invidioso della sua fama; David arriva al campo, manifestando l’eroica intenzione di morire per il suo re pur di mostragli la propria innocenza e fedeltà.
Allora, dapprima Saul si affida a David con affetto, poi torna a sospettarlo infido. I sacerdoti gli rivelano che Dio ha designato il giovane ero come futuro re d’Israele; Saul li fece uccidere e minaccia di morte David, che deve fuggire e riaffida il comando al suo generale Abner.
Saul è un personaggio intensamente problematico: da una parte, pur vecchio, egli vuole essere grande e incastrato, imponendo a tutti la sua forza di re e di eroe titanico; dall’altra parte è agitato dai rimorsi e dal bisogno di essere rassicurato. Questa ambivalenza si esprime nei suoi rapporti con David, a volte amato, altre volte odiato; egli è quasi un figlio ideale, ed è anche colui che offusca la sua fama.
L’attenzione è tutta concentrata sulla personalità del protagonista.

Le Rime


L’intera produzione delle “Rime” vide la luce in un’edizione postuma del 1804; dai testi emerge la figura di un poeta – eroe combattivo e risentito.

Il teatro


Il periodo creativo di Alfieri in campo tragico va dal 1775 al 1778. Il modello adottato dall’autore è quello classico della tradizione aristotelica. I temi sono quelli dell’opposizione fra tirannia e libertà individuale e del dissidio interiore. Lo stile e la metrica cooperano all’innalzamento della materia; il lessico è elevato e la sintassi è ardua. I capolavori teatrali di Alfieri sono il Saul ( 1782 ) e la Mirra ( 1786 ).

La Vita


La prima stesura della Vita risale al 1790, l’edizione definitiva uscì nel 1806. Il testo si divide in due parti: la prima contiene un’introduzione e quattro segmenti corrispondenti a quattro diverse “epoche” della vita di Alfieri: “Puerizia”, “Adolescenza”, “Giovinezza” e “Virilità”; la seconda parte è la continuazione della quarta epoca e giunge fino al maggio del 1803. La struttura narrativa ideologica dell’opera ruota attorno al motivo centrale della scoperta della vocazione letteraria. Il vero tema della Vita è la rievocazione delle tappe che gli hanno permesso di diventare scrittore.
Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email