A scuola fino a luglio e il sabato? C'è il sì dei presidi

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
scuola fino a luglio e il sabato

Dopo aver vagliato e per lo più respinto l’ipotesi della domenica in classe, ecco che fa capolino la nuova proposta proveniente direttamente dalla titolare del Dicastero di Viale Trastevere, Lucia Azzolina. A scuola fino a luglio: questa sembrerebbe essere la nuova linea da seguire per accertarsi che possa andare bene a tutti, insegnanti e regioni, come nuova strategia per recuperare le lezioni in presenza perse di questi mesi: scopriamo nel dettaglio tutte le novità.




Azzolina: “A scuola fino a luglio”, ecco come si prolungherà il calendario scolastico


Secondo la Ministra del Ministero dell’Istruzione, Lucia Azzolina, la scuola quest’anno potrebbe finire il 30 giugno, questa la proposta che il MI ha inoltrato alle Regioni, che avranno ora il compito di vagliare la fattibilità di tale ipotesi. Dunque, al posto di far frequentare le classi ai ragazzi anche la domenica, come richiesto dalla Ministra dei Trasporti, De Micheli, per permettere ai ragazzi in Dad da molto tempo di recuperare le attività in presenza, sempre che non ci siano ulteriori stop causati da un'impennata dei contagi, la Ministra Azzolina, come riportato da Fanpage, ha dichiarato: "Si può pensare al massimo ad allungare il calendario scolastico al mese di giugno".

Niente scuola ad agosto, ma il sabato sì, via libera dei presidi


Scuola fino a luglio?Potrebbe essere possibile - ha confermato la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, ieri, a l’Aria di domenica su La7 - lo abbiamo proposto alle Regioni, perché saranno loro a dover decidere. Certo, dobbiamo pensare alle strutture che abbiamo: ad agosto non si può fare scuola ma a giugno sì”. Infatti il grosso problema di questa nuova ipotesi, che di certo non può essere ignorato, è il caldo insopportabile che avvolge soprattutto le Regioni più a sud nei mesi estivi, ma, secondo il MI, a giugno gli studenti potrebbero comunque passarlo in classe. A dare il via libera, ma con riserva, è l'Associazione Nazionale Presidi di Roma e del Lazio, che solleva un'importante questione: gli esami di terza media e gli esami di Maturità terranno occupati molti docenti proprio durante le ultime settimane di giugno, e dunque Mario Rusconi, presidente dell'Associazione nazionale dei presidi di Roma e del Lazio, sottolinea come: "Sarà necessario vedere quanti docenti si metteranno a disposizione su base volontaria e di quanti docenti aggiuntivi si avrà bisogno tra i precari". In cantiere inoltre anche il prolungamento della settimana scolastica, che però non potrà essere imposto dal Ministero dell’Istruzione, ma dovrà essere un’iniziativa delle singole scuole per poter recuperare le lezioni di Dad.



Scuola in estate: le parole del segretario della Uil scuola


Ma la Ministra Azzolina non è l’unica che ha proposto un prolungamento delle lezioni fino ai primi di luglio, infatti ad avanzare questa ipotesi era stato anche il segretario della Uil scuola, Pino Turi, che come riportato dal Messaggero, ha ribadito: “Ho proposto da tempo di andare avanti per tutto il mese di giugno – sottolinea Pino Turi, segretario della Uil scuola - di fronte ad un pericolo grande come questo che stiamo vivendo, servono azioni straordinarie: non ritengo sia sbagliato modificare il calendario scolastico per recuperare il vero diritto allo studio. Le lezioni di solito si chiudono i primi di giugno, intorno al 10 in base ai calendari regionali, ma il personale va a scuola fino al 30 giugno: si potrebbe fare lezione fino a quella data. Servono comunque decisioni uguali per tutti, poi penseremo anche al rinnovo del contratto e a come sta cambiando il ruolo del docente in questa fase, a cominciare dallo strumento della didattica a distanza”. Tuttavia, dopo che la proposta è stata presentata alle regioni dal MI, ora è atteso un confronto proprio tra le Regioni, i sindacati e il Ministero dell’Istruzione per verificare l’idoneità della proposta.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere l'ospite della prossima live? Continua a seguirci!

11 marzo 2021 ore 16:00

Segui la diretta