Chi sono Azzolina e Manfredi, nuovi ministri della Scuola e di Università e Ricerca

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone
azzolina e manfredi

Il Natale ha portato un particolare "dono" agli studenti: le dimissioni di Lorenzo Fioramonti dopo pochissimi mesi a Viale Trastevere (è entrato in carica lo scorso settembre) e l'entrata in scena di ben due nuovi ministri a sostituirlo. Lucia Azzolina, sottosegretario con Fioramonti, è ora ministro della Scuola, mentre Gaetano Manfredi sarà a capo del nuovo ministero dell'Università e della Ricerca.
Così le due anime dell'Istruzione si dividono, forse, definitivamente: a dirlo il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che al momento della nomina ha dichiarato necessario "separare il comparto scuola dal comparto ricerca e università. Hanno logiche diverse".



Chi è Lucia Azzolina, ministro della Scuola

Lucia Azzolina, dirigente scolastica, fino alla nomina a ministro ha svolto la funzione di sottosegretario al ministero dell’Istruzione in quota 5 Stelle. Ha 37 anni ed è siciliana di origine, della provincia di Siracusa, ma il lavoro da insegnante l'ha portata a vivere per anni in Liguria e in Piemonte. E' l'ottava donna a ricoprire l'incarico: prima di lei Franca Falcucci (dal 1982 al 1987), Maria Rosa Jervolino (1992-94), Letizia Moratti (2001-06), Mariastella Gelmini (2008-11: la più giovane ministra dell’istruzione, lo è diventata a 34 anni), Maria Chiara Carrozza (2013-14), Stefania Giannini (2014-2016), Valeria Fedeli (dal 2016-18).
Plurilaureata, vanta una laurea in filosofia e una in diritto, è dirigente scolastico dallo scorso agosto. Prima di diventare sottosegretario con il secondo governo Conte, era deputato e responsabile scuola del movimento 5 Stelle. Azzolina è stata anche insegnante di sostegno, professoressa di storia e filosofia e sindacalista dell'Anief.

Chi è Gaetano Manfredi, ministro dell'Università e della Ricerca

Gaetano Manfredi, 55 anni, nato in provincia di Napoli, è a capo della Crui, la conferenza dei Rettori, e Rettore a sua volta - dal 2014 - dell’Università di Napoli Federico II, l'ateneo dove si è formato e dove ha svolto, in seguito, la sua attività accademica. Dopo gli studi classici, si è iscritto alla facoltà di Ingegneria, laureandosi con il massimo dei voti. Dopo la laurea, ha continuato la carriera universitaria a Napoli, ottenendo il dottorato, una borsa di studio post-dottorato, diventando ricercatore e poi anche professore, ordinario dal 2000. Nel suo lavoro di ricerca si è dedicato in maniera particolare al campo dell’Ingegneria Sismica. Ha all'attivo centinaia di pubblicazioni ed è autore o curatore di diversi libri.

Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Vuoi conoscere il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai.

20 gennaio 2020 ore 15:30

Segui la diretta