Rientro a scuola: come cambierà l'ora di educazione fisica

Paolo Ferrara
Di Paolo Ferrara
educazione fisica covid
La ripresa della didattica in presenza è sempre vicina ma sono ancora tanti i dubbi che accompagnano le giornate di famiglie e docenti. Tra questi spiccano i cambiamenti da apportare alle attività di educazione fisica: il Comitato tecnico scientifico si è fermamente espresso favorevole agli sport individuali e all’aperto ma l’uso della mascherina rimane ancora un’incognita.
Vediamo insieme come cambierà l’ora di educazione fisica e quali sono le opinioni dei rappresentanti dell’Istituto superiore di Sanità.

Guarda anche

Ora di educazione fisica: come sarà dopo il rientro a scuola

Tra pochi giorni le scuole italiane ricominceranno a ripopolarsi di studenti per l’inizio delle lezioni in presenza. Il Comitato tecnico scientifico, a lavoro dagli scorsi mesi con il Ministero dell’Istruzione, ha fornito le linee guida per il rientro in sicurezza. Ecco cosa cambierà tra sport individuali, dubbi sull’uso della mascherina e uso delle attrezzature.

Sport individuali e all’aperto

Una prima indicazione fondamentale fornita ai docenti dagli esperti concerne l’organizzazione degli spazi. Come noto, si prediligono gli spazi all’aperto e gli sport individuali. Per ora, dunque, si deve rinunciare alle partite di calco, di basket o di pallavolo. Se gli esercizi verrano svolti all’interno della palestra scolastica si dovrà comunque rispettare il distanziamento interpersonale di almeno 2 metri e si dovrà garantire una adeguata areazione. Gli esperti non smettono di raccomandare una particolare attenzione all’igiene personale e al rispetto delle norme.


Indumenti e attrezzi

Come noto, anche le attrezzature delle palestre scolastiche dovranno essere accuratamente sanificate e tutti gli studenti dovranno riporre gli indumenti di ricambio all’interno di uno zaino personale. Gli studenti, inoltre, dovranno indossare delle scarpe apposite per le attività sportive. Antonio Paoli, ordinario di scienze dell’esercizio fisico e sportivo all’università di Padova, ha spiegato che “in alternativa gli insegnanti possono lavorare sulla tecnica, ad esempio per il basket palleggi e tiri. In questo periodo di insicurezza le lezioni possono essere riprogrammate e risultare ugualmente efficaci".

Uso della mascherina

Se ai professori è consigliato di indossare sempre la mascherina chirurgica, per gli studenti non è ancora chiaro se vigerà l'obbligo di utilizzo. Il ricercatore dell’ISS Paolo D’Ancona ha dichiarato al Corriere della Sera che “le lezioni di ginnastica prevedono spesso un’attività fisica intensa e rappresentano una delle eccezioni rispetto all’uso della mascherina che non andrà dunque indossata, come anche durante i pasti, per favorire una corretta respirazione”. Bisogna dunque aspettare altre direttive per sapere se la mascherina sarà obbligatoria o meno.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

29 ottobre 2020 ore 16:15

Segui la diretta