Il metodo più efficace per imparare la matematica? Risolvi il "Criminal Case"

Marcello G.
Di Marcello G.

calcolatrice scientifica grafica casio il mondo dà i numeri

La matematica è noiosa e difficile da capire? Dipende. Perché con un buon metodo e gli strumenti adatti si possono imparare tante cose. Ad esempio che tutti i problemi che richiedono calcolo e ragionamento possono in qualche modo essere ricondotti alla vita reale, come ad esempio aiutare un team di investigatori a risolvere un intricato caso. È questo uno dei principali obiettivi del progetto “Il mondo dà i numeri”, l’iniziativa con cui Casio vuole promuovere l’utilizzo delle calcolatrici scientifiche e grafiche all’interno della didattica delle scuole medie e superiori. Secondo un sondaggio di Skuola.net, il 92% degli studenti vorrebbe poter portare la calcolatrice grafica addirittura agli esami di Maturità. Ma il lavoro da fare è tanto, visto che la metà di loro si lamenta che il proprio professore non gli ha insegnato ad usare neanche quella scientifica, teoricamente più semplice.

Studenti "Investigatori" grazie alla matematica


Su queste premesse è nato il protocollo d’intesa siglato (ad ottobre del 2015) proprio da Casio e dal Miur: tre anni per spiegare a insegnanti e studenti il legame tra realtà e matematica, per avvicinarli ancor di più allo studio delle materie scientifiche. Insieme al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica “Leonardo da Vinci” sono state proposte alle scuole attività didattiche durante le quali le teorie matematiche vengono usate per risolvere intricati casi investigativi, come vediamo in serie Tv americane tipo CSI e tante altre.

Per risolvere il caso ci vuole la calcolatrice


Durante l’anno scolastico 2015/2016 sono state più di 100 le scuole italiane – metà medie e metà superiori - messe alla prova con dei casi studiati ad hoc per loro dal tema Casio. In ogni kit consegnato alle scuole medie c’erano 28 calcolatrici scientifiche Casio Classwiz fx-991ex (per un totale di circa 1.400), la guida docenti con 3 casi investigativi, 1 software emulatore, 10 guide rapide. In quello per i licei scientifici e delle scienze applicate, invece, c’erano 11 calcolatrici grafiche Casio fx-cg20 (550 totali) – che grazie a una centralina e a dei sensori permette di ricreare in aula un vero e proprio laboratorio di scienze - la guida docenti con 3 casi investigativi, 1 software emulatore, 10 guide rapide, 1 centralina CLAB con 6 sensori, 1 libro a cura dei docenti Casio “Vedere la matematica”. Per tutti, poi, la piattaforma www.casio-edu.it: un sito pensato per i professori, per rimanere aggiornati e condividere i saperi.

La nuova edizione de “Il mondo dà i numeri”: pronti a investigare?


La buona notizia, per gli studenti, è che è arrivato il momento di ripartire: il 14 e il 15 febbraio, proprio in preparazione della nuova campagna, Casio tiene degli incontri tecnici con i docenti delle scuole che saranno coinvolte nella seconda edizione de “Il mondo dà i numeri”. E' l’occasione per illustrare come poter usare le calcolatrici di ultima generazione anche nella normale didattica. Lo schema non cambia: una calcolatrice, un caso da risolvere e tutto il bagaglio di conoscenze condito da una buona dose di fantasia. Perché, come recita lo slogan del progetto, “Tutto è un numero”. Pronti per mettervi alla prova?

Commenti
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità
Skuola | TV
Quanti MEGA ci sono in un GIGA? - Le Reazioni della gente comune

Quanti MEGA ci sono in un GIGA? Abbiamo fatto questa domanda ad alcuni ragazzi, le risposte sono davvero IMBARAZZANTI!

25 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta