Scheletro del capo

Nello scheletro del capo dell’uomo si distinguono due parti: il cranio e la faccia.
Lo scheletro del cranio è costituito da 8 ossa piatte, incastrate tra loro a sutura, cioè a cucitura, sì da formare una solida scatola che protegge l’encefalo (= cervello, cervelletto e bulbo). Il cranio comprende:
- Un osso frontale ricurvo che limita anteriormente il cranio;
- Due ossa parietali che formano la volta e le pareti laterali del cranio;
- Due ossa temporali che corrispondono alle regioni delle tempie; ciascun osso temporale presenta un foro uditivo;
- Un osso occipitale, che limita posteriormente il cranio e lo collega con la colonna vertebrale. L’osso occipitale ha un largo foro, detto forame occipitale, che consente il passaggio del midollo spinale;
- L’etmoide e lo sfenoide, che formano la base del cranio.
Delle 8 ossa craniche, 4 perciò sono pari (due coppie: parietali e temporali) e 4 sono impari (frontale, occipitale, etmoide e sfenoide).

Lo scheletro della faccia comprende 14 ossa. Le principali sono:
- Due ossa lacrimali, situate sulla faccia interna delle orbite;
- Due ossa nasali, che formano l’attacco e lo scheletro del naso;
- Due ossa zigomatiche (arcate zigomatiche) la cui parte più sporgente forma gli zigomi o pomelli;
- Due ossa mascellari, saldate insieme a formare la mascella superiore, sul loro margine vi sono gli alveoli, cavità in cui sono infissi i denti dell’arcata superiore;
Due ossa palatine che formano la volta del palato;
- L’osso mascellare inferiore o mandibola, che ha la forma di un ferro di cavallo, sul cui margine vi sono gli alveoli dentari dell’arcata inferiore.
Se si passa con la mano sulla mandibola, si avverte una sporgenza caratteristica, il mento. La mandibola è l’unico osso mobile del capo; cioè, quando la bocca si apre o si chiude, è soltanto la mandibola che si muove.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email