Ominide 48 punti

Alexander Neil e la pedagogia non direttiva

Cenni biografici

Alexander Neil nasce a Forfair nel 1883 in una famiglia di maestri elementari. Della sua infanzia Neil ha un brutto ricordo, poiché il suo ambiente familiare era molto severo e per questo la sua infanzia fu costellata di paure e divieti.
Neil non amava molto studiare e preferiva il gioco rispetto all'impegno ed allo studio.
A quattordici anni, dopo alcuni infruttuosi tentavi di impiego, fu deciso il suo futuro: sarebbe diventato un maestro elementare.
Alcuni anni dopo, ottiene la qualifica di maestro elementare e si iscrive all'università, nella facoltà di Agraria, per laurearsi in Letteratura Inglese.
Nel 1921, Neil fa sua la teoria della pedagogia non direttiva e fonda con un gruppo di amici una scuola internazionale ad Helleras.

Nel 1924, la rivoluzione in Sassonia costringe Neil a tornare in Inghilterra, dove dà inizio alla rivoluzione pedagogica di Summerhill.

Fondamenti della pedagogia non direttiva

La scuola di Summerhill, specializzata nel recupero sociale di bambini disadattati, si fonda sulla pedagogia non direttiva. Secondo Neil l'errore più grande della pedagogia fino a quel momento era stato il credere che il bambino debba essere istruito ed educato: Neil sostituisce a questa convinzione la fiducia nella spontaneità del bambino e l'adozione della libertà e dell'amore come metodologia educativa. La devianza, secondo Neil, consiste nello smarrimento della fiducia nella bontà umana: dunque, perché il bambino la riacquisti è necessario provargli con i fatti che questa bontà è innata e dunque adottare il principio dell'autoeducazione. Secondo questa regola, il bambino capirà da solo come comportarsi, perché è naturalmente portato, se inserito in un ambiente opportuno a comportarsi in modo positivo.
Questa metodologia si fonda sull'uguaglianza: all'interno di Summerhill si preferisce sostituire ad un'educazione incentrata sul maestro ad una metodologia puerocentrica, ovvero concentrata sui bisogni, sui desideri e sulle attitudini dell'allievo

Hai bisogno di aiuto in Pedagogia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove