PAK_ di PAK_
Ominide 45 punti

Naturalismo

Il Naturalismo nacque nel 1870 in Francia dopo il Positivismo e in seguito alla Rivoluzione industriale.
Il Positivismo nacque grazie ad Auguste Comte che creò la Psicologia perché iniziò ad osservare i cambiamenti della società durante quell'epoca, soprattutto il cambiamento della famiglia.
Hippolyte Taine lo imitò e iniziò a studiare l'uomo, sopratutto i suoi sogni e i suoi desideri. Con lui nacque il Naturalismo e in letteratura i protagonisti dei romanzi erano sopratutto gli umili, i poveri e gli emarginati come i barboni, gli operai, i minatori, le ballerine e le prostitute. In letteratura si iniziò a scrivere solo ciò che si vedeva e non ciò che si pensava o provava, in questo modo non si scriveva più in prima persona ma in modo impersonale.
I primi scrittori naturalisti furono i fratelli De Goncourt che scrissero dei romanzi tratti da storie vere.
In seguito grazie a Emile Zola il Naturalismo venne conosciuto a livello globale. Scrisse il ciclo dei Rougon-Macquart che è una raccolta di 20 romanzi scritti tra il 1871 e il 1893 in cui i protagonisti sono consanguigni e hanno delle tare genetiche ereditarie, nevrosi e psicosi.
Zola scrisse i suoi romanzi facendo una denuncia implicita, per mostrare alla borghesia le condizioni malsane e pessime in cui dovevano vivere i più poveri. Diviene quindi un romanzo di denuncia sociale in cui descrive delle immagini molto crude ma presentando sempre speranza in un futuro di pace e uguaglianza per tutti.
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email