Ominide 9454 punti

Il Naturalismo francese

Il Naturalismo è un movimento artistico e letterario che nacque in Francia negli anni Settanta del diciannovesimo secolo, inserendosi nel contesto culturale del Positivismo (che ha come fondamento teorico la concezione secondo la quale la realtà sia regolata da leggi deterministiche di causa ed effetto).
In linea con questo contesto culturale, anche la letteratura veniva vista nella sua accezione pragmatica: doveva avere il fine di migliorare la vita oppure di indagare oggettivamente vari aspetti della società (“essere un’inchiesta sull’uomo”).
Uno dei precursori del movimento naturalista è Honore de Balzac, autore della “Commedia umana”. Nei suoi romanzi, l’autore descrive il comportamento umano, in relazione con l’ambiente circostante.
Un altro precursore è Flaubert, autore di “Madame Bovary”, in cui tratta la società francese e le problematiche del contesto.
Fondamentali precursori sono anche i fratelli de Concour, che elaborano un vero e proprio manifesto naturalista. L’intento del loro romanzo era quello di ritrarre la storia contemporanea, quindi rifiutavano la narrativa volta al diletto del lettore: il loro scopo era l’analisi del comportamento umano. Inoltre, sostenevano che il romanzo fosse la forma letteraria per eccellenza. Una delle peculiarità della loro narrativa è l’introduzione di personaggi appartenenti a classi inferiori.
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email